SOSTIENI DONA SOTTOSCRIVI UN PIANO

I TEDESCHI? COMANDANO LORO (ED È GIUSTO COSÌ)! LO DICE PAOLO MIELI

Durante il convegno dal titolo “Hitler padre dell’Europa?” il giornalista Paolo Mieli in un articolato discorso cerca di far capire ai giovani presenti in platea che devono accettare l’idea di un’Europa governata dall’asse franco tedesco.

“Inutile lamentarsi, largo ai tedeschi, largo ai francesi”, dice apertamente il giornalista, volto noto della RAI, facendo intendere inoltre che l’Italia meriterebbe un commissariamento armato da parte di potenze straniere per risolvere il problema dell’evasione fiscale.

Al convegno era presente anche lo storico Alessandro Barbero che osserva con un certo stupore l’intervento di Mieli.

AIUTACI A COMPENSARE GLI ABBONAMENTI RUBATI DA YOUTUBE

€35.181 of €100.000 raised

Youtube ha rubato alla TV dei cittadini migliaia di abbonamenti e ci ha tolto la possibilità di fare pubblicità. Vogliono soffocarci perché siamo “dannosi”. Omettono di dire che in realtà siamo “dannosi” solo per loro e per la loro brutale bramosia di controllo. Siamo invece aria fresca e pura per i cittadini.

Stiamo lavorando da mesi alla conversione delle entrate di Byoblu e di DavveroTV a formule che il potere non può controllare, ma abbiamo bisogno di comprare ancora un po’ di tempo. Siamo sul ring e non abbiamo finito di combattere.

Solo tu puoi suonare quel gong e permetterci di fare un altro round, perché il potere, che nulla ammette se non se stesso, non deve averla vinta: la tv dei cittadini deve continuare ad esistere. Devono capire che tutti i loro soldi non sono niente di fronte alla determinazione dei cittadini che si organizzano per fare da soli.

Siamo centinaia di migliaia. Forse milioni… Diamo una risposta secca. In cambio avrete qualcosa che neanche loro possono comprare: la libertà! Vi daremo programmi ancora migliori e ancora più coraggiosi. Noi non abbiamo paura di essere “controversi”.

Comprateci solo un altro po’ di tempo!
Claudio Messora

Seleziona il metodo di pagamento
Informazioni Personali

Termini

Totale Donazione: €10,00 One Time

MP

Mario Pini

€10,00 4 Marzo 2021
PB

Pasquale Borriello

€5,00 4 Marzo 2021
RR

Raffaele Reggiani

€50,00 4 Marzo 2021
DB

Donata Berti

€50,00 4 Marzo 2021

Vi ringrazio di cuore per quello che fate e che il Signore vi benedica!
Appena vi è possibile mettete nelle informazioni che riportano tutti i programmi: il titolo delle varie interviste e la durata con l'orario di inizio e di fine, così sappiamo… Leggi tutto

Vi ringrazio di cuore per quello che fate e che il Signore vi benedica!
Appena vi è possibile mettete nelle informazioni che riportano tutti i programmi: il titolo delle varie interviste e la durata con l'orario di inizio e di fine, così sappiamo sempre cosa stiamo guardando e la durata di ciò che sta andando in onda. Grazie ancora! Donata

Utente anonimo

Anonimo

€100,00 3 Marzo 2021
NT

Nicola Tagliaferro

€50,00 3 Marzo 2021
CF

Cosimo Fasanelli

€5,00 3 Marzo 2021
Utente anonimo

Anonimo

€25,00 3 Marzo 2021
PP

Paola Penna

€10,00 3 Marzo 2021

Grazie Byoblu!

Utente anonimo

Anonimo

€25,00 3 Marzo 2021
D

Dimitris

€10,00 3 Marzo 2021
A

Andrea

€10,00 3 Marzo 2021

Non fermatevi e rimanete indipendenti !!!

Utente anonimo

Anonimo

€100,00 3 Marzo 2021
MD

Maurizio Doro

€30,00 3 Marzo 2021
GF

Giliola Fontana

€10,00 3 Marzo 2021
R

Ricky

€50,00 3 Marzo 2021
H

Harsen

€10,00 3 Marzo 2021

Grazie

Utente anonimo

Anonimo

€50,00 3 Marzo 2021
ec

elvio cortesi

€50,00 3 Marzo 2021
E

Eduardo

€24,00 3 Marzo 2021

Grazie per il vostro eccellente servizio.
Viva la libertà!

30 commenti

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • Ad una certa età, forse si dovrebbe avere il pudore o il buon senso, di tacere; e certe opinioni tenersele nel salotto di casa.

  • Anche Mieli ha subito il lavaggio del cervello sull’evasione da parte dei neoliberisti.
    Eppure, intelligente com’è, basterebbe che leggesse i dati sull’evasione fiscale in Germania e capirebbe la fesseria che và raccontando.
    Basterebbe che studiasse i primi testi di economia per capire che se una banconota circola nel territorio italiano, seppur in nero, crea pil e benessere ed il danno allo stato procurato dell’evasione è alquanto minimo.
    E con una pressione fiscale del 68% è alquanto impossibile sopravvivere senza un minimo di denaro esentasse.
    Poi consiglio a Mieli di studiare il sistema bancario italiano che era il migliore al mondo fino due decenni fà e guardarsi le condizioni in cui versano le banche tedesche. Oppure la frode “legalizzata” dei tedeschi, nei confronti dell’UE, che imbrogliano sul loro debito pubblico grazie ai Lander e alla KFW.

  • Spero che nessuno abbia applaudito a queste parole miserabili di un uomo che sta tradendo la propria patria . Inqualificabile , vergogna .

  • Incapacità. Mieli è un incapace, governo di incapaci, Di Maio è un bibitaro. Sentissi mai qualcuno sospettare una progettualità. Il confine tra incapacità e progettualità è quello che in codice chiamano complottismo: non varcare quella linea per non cadere nel ridicolo. Auto censura. La partita a scacchi della politica va giocata dentro la gabbia formale del politicamente corretto, pena la perdita di consenso. Altrimenti i cittadini non capirebbero, ne uscirebbero disorientati. Sono incapaci. Un’intera nazione assolta per incapacità d’intendere e volere.

  • Un’altro nome sulla lista da sottolineare, così da dedicargli la pronta attenzione quando verrà il momento.

  • Siamo alla fantascienza… purtroppo questi personaggi ce li terremo ancora per molto….io vivo a ibiza , anche qui il governo spagnolo sembra 8n totale sinergia con quello italiano

  • Mieli sembra che non sia molto lucido in questo momento. Si sta forse arrampicando sui vetri? Non sa che i 68 miliardi di evasione fiscale messi a bilancio dall’Italia non sono innanzi tutto un dato reale ma è il classico numero che serve per chiudere un bilancio quando ti mancano i dati veri? Normalmente si usa la cassa, perché di fatto sono poche le differenze che mancano. Qui la fantasia di chi ha redatto il bilancio è stata un “tantino azzardata” direi. L’evasione fiscale esiste ma, mi dite per favore come fate a calcolarla in modo così preciso, senza poi recuperarla?

  • paolo perché non ti ritiri? Dopotutto ci sono un sacco di giovani che devono lavorare, suvvia fatti da parte, non romperci ancora i coglioni, suvvia.

  • E’ pazzesco quello che ha detto!
    In pratica con queste parole Mieli vorrebbe legittimare la consegna totale del nostro Paese agli stranieri facendola passare per una cosa lecita….ma questo è un criminale, non è un giornalista.
    Dice alle giovani generazioni di rassegnarsi, di abbandonare ogni tentativo di protesta,lui che se non ricordo male è anche un ebreo. Se la situazione non fosse drammatica mi verrebbe da ridere, perchè sembra quasi una parodia.
    Spero sinceramente che dopo questo suo intervento qualcuno di quei ragazzi sia intervenuto e abbia alzato la testa, lo spero per lui, per noi, per l’Italia intera.

  • Senza parole.
    Unica cosa, vi prego…. Dato che lo conoscete direttamente, potete contattare Barbero per chiedergli un commento?

  • Mi rivolgo a chi è stupito dalle dichiarazioni di Mieli: il processo di distruzione degli stati nazione è andato avanti per decenni, l’unica differenza è che adesso si sentono di poterlo dire apertamente. Il processo non si ferma a Francia e Germania. Una volta che l’Italia è diciamo così commissariata da questi due paesi, poi si passa alla fase successiva, che sarà quella di commissariare Francia e Germania. In una catena in tensione si rompono gli anelli deboli.

  • Mah!….. Eppure è una persona intelligente e sensata…. Il povero Alessandro Barbero guardava imbarazzato. Sono sicuro avrà pensato: “io non ci volevo venire…”.

  • Se l’Italia è il paese che in Europa fa ome gli pare riguardo all’evasione,come consideriamo i paesi paradisi fiscali in Europa ? Forse sono in difetto se penso che contribuiscano ad evadere in maniera significativa? Chiedo con sincerità un chiarimento in materia, mi piace imparare e correggere la mia visione limitata

  • Questo dice se volete l’Europa deve essere così comandano i tedeschi perché sono più onesti, meglio organizzati, più affidabili…, solo una cosa e non di poco conto dimentica il Dottor Mieli …chi ha mai chiesto agli italiani se vogliono questa Europa!
    In conclusione ci hanno conquistato senza neppure una guerra…bontà loro!

  • Si può non essere d’accordo senza offendere però. I commenti si commentano da sol.
    Neghiamo l’evidenza i e nel frattempo gran parte dei giovani fuggono all’estero.

  • io personalmente, considerando che Mieli non crede a nessun complotto come lui stesso afferma e quindi è un uomo fortunato poichè pervaso da sole certezze, consiglio di rivedersi il video del discorso che ha fatto( tanto è registrato) e immediatamente dopo prendere decisi contatti con un reparto di neurologia-psichiatria in quanto i sintomi sono alquanto visibili , vedasi il volto esterefatto ed allibito del prof. Barbero durante l’ascolto.

  • Ma questo è un criminale, un antitaliano per antonomasia, un traditore della Patria. Sempre alla RAI
    a sputare sentenze, messo li come grande esperto di Storia e di cultura, ossessionato dal fascismo, Nei suoi monologhi televisivi, sempre senza contraddittorio, gli si lascia raccontare tutte le nefandezze che crede. Egli sta molto attento a mettere sempre l’Italia, soprattutto quando parla di fascismo, come una nazione cialtrona, di basso profilo, inaffidabile e corrotta rispetto alle nazioni europee. Bisognerebbe raccogliere delle firme per cacciarlo dalla RAI, e portarlo al confino.

  • Sono basito, con gente che in italia ragiona come mieli non abbiamo bisogno di francesi e tedeschi, purtroppo diventeremo colonia, forse già lo siamo

  • Traditore, umini come lei hanno il merito di andate le maschera dello storico incapace e misurarsi abbietto figuro in conto Franco getnsno. Vergogna, il b tempo giungerà e non saranno i giorni da lei pensati, allora scappi fugga via subito sa come gli italiani ripagano coloro che l’hanno tradito, il muro o la forca non si addicono ad un vecchio pietoso e il ferro non si spreca. nel mentre sappia che è marchiato e il bestiame va al macello quando e vecchio nel
    mentre le carni son provate
    Nessuno & nessula

  • Questa, me l’ero persa.
    Sarebbe come dire che l’unità d’Italia sia stata una scelta buona a prescindere.
    Sarebbe come dire che il fascismo sia stata una scelta buona a prescindere.
    Sarebbe come dire che la sottomissione agli USA che dura da 70anni (NATO) sia stata una scelta buona a prescindere.
    Sarebbe come dire che il “cervello è sempre da un’altra” parte e le braccia qui.
    Certo! Una colonia non ha cervello, una colonia ha solo braccia e risorse.
    Cosa vogliamo essere?

    È questo, che si deve chiedere ai giovani.
    Quando i giovani espatriano sono braccia, non cervelli (politicamente).

    Se un territorio non ha cervello (guida) ha solo il destino di essere predato. Questo è ciò che faranno “onestamente” Germania e Francia.

    Ma non è che spero, come dice Mieli, di essere in qualche modo “redento”.
    Sarò predato. Che sia chiaro.

    Questa posizione è invocata, di solito, da chi si aspetta che gli venga gettato un osso dai padroni, pur di rosicchiare qualcosa.

    Questione di “cosa si vuole”.

Share via