ABBONATI SOSTIENI

BIDEN: UN PACIFISTA? IL CURRICULUM È QUELLO DI UN GUERRAFONDAIO

BIDEN: UN PACIFISTA? IL CURRICULUM È QUELLO DI UN GUERRAFONDAIO

“Joe Biden è rassicurante, per questo ha vinto”, ha affermato Beppe Severgnini. “L’uomo giusto per gli Stati Uniti”, ha detto Giovanna Botteri. “L’uomo del dialogo, dell’inclusione e della moderazione”, ha dichiarato infine Oliviero Bergamini.

La narrazione fallace dei media mainstream

Insomma i media mainstream sono concordi nel descrivere il probabile futuro Presidente degli Stati Uniti come un personaggio calmo e pacifico, da cui quindi ci si dovrà attendere una politica rassicurante. Un’ipotesi che appare però troppo semplicistica e che probabilmente è diretta conseguenza del lungo sospiro di sollievo fatto dalle penne mainstream alla notizia della sconfitta di Donald Trump, un autentico incubo per il giornalismo liberal progressista.

Buoni e cattivi esistono però solo nelle fiabe, mentre nella realtà ci sono personaggi dalle sfaccettature più imprevedibili e molto spesso vale il proverbio che l’abito non fa il monaco. Donald Trump ne è un esempio, perché al netto di un portamento aggressivo, di toni minacciosi ed offensivi, nei 4 anni di presidenza il tycoon non ha dato inizio a nessun conflitto armato. In netta discontinuità con le precedenti amministrazioni.

Dal Kosovo all’Iraq: tutte le guerre di Biden

La carriera politica di Joe Biden dovrebbe invece suggerire maggiore prudenza prima di affibbiare etichette più di propaganda che reali. Nell’arco della sua carriera Joe Biden è stato infatti tutt’altro che pacifista. Fin da quando nel 1999 da Senatore fu il principale sponsor della Kosovo Resolution. La risoluzione che richiese e ottenne l’autorizzazione a condurre operazioni militari e lancio di missili contro la Repubblica Federale di Jugoslavia. Operazione che portò all’uccisione di oltre 500 civili.

Dalla penisola balcanica al Medio Oriente, la propensione al conflitto di Joe Biden non è cambiata nel tempo. Nonostante la guerra in Iraq sia stata intrapresa da una Presidenza repubblicana, Biden, allora capo al Senato del comitato sulle relazioni internazionali, contribuì in prima persona ad allineare i democratici alla linea interventista di Bush junior.

Ritengo che questa sia una marcia verso la pace e la sicurezza

Queste le parole di Biden poco prima dell’intervento americano in Iraq. Nel 2015, dopo dodici anni di conflitto e mezzo milione di morti civili, Biden ha chiesto scusa per quest’errore di valutazione. Certo, meglio tardi che mai, ma la rappresentazione di un uomo “del dialogo e della moderazione” inizia decisamente a traballare.

Trump unica eccezione all’interventismo americano

Perché questa linea interventista è stata una costante anche sotto la Presidenza Obama, quando più volte Joe Biden, come vicepresidente, ha auspicato un cambio di regime in Siria, da attuare se necessario anche con l’uso della forza. La storia recente americana dovrebbe quindi insegnarci che democratico non è sinonimo di pacifista, anzi.

L’intervento militare, spesso ingiustificato, fallimentare e causa solo di sofferenze sulla popolazione civile locale, è stato una costante di tutte le presidenze americane, democratiche e repubblicane, con un’unica eccezione. E cioè Donald Trump. Con buona pace dei media mainstream, la possibile presidenza Biden segnerà un ritorno al passato della politica estera americana, tutt’altro che pacifica e moderata.


 VOTA ADESSO NELLA GRANDE CONSULTAZIONE POPOLARE PER SEGNALARE AL PARLAMENTO I NOMI CHE VORRESTI FOSSERO AUDITI, IN UNA NUOVA COMMISSIONE TECNICO SCIENTIFICA DI FIDUCIA DEI CITTADINI. Segui questo link: https://go.byoblu.com/GrandeConsultazionePopolare.
  
vota adesso la Grande Consultazione Popolare per un Comitato Tecnico Scientifico di fiducia dei cittadini in Parlamento

REALIZZIAMO INSIEME L’OTTAVA TELEVISIONE ITALIANA, CHE SIA FINALMENTE UNA TV DEI CITTADINI!

€74.245 of €100.000 raised

Fermati e rifletti: che tu sia giovane o che abbia alle spalle ormai diverse primavere, quante volte ti è capitato di vedere una televisione che nascesse per l’esclusiva volontà dei cittadini? Sta avvenendo oggi, e sta accadendo in Italia. Per la prima volta abbiamo la possibilità di finanziare non un giornale, non un semplice canale youtube, ma un’informazione diversa, al vertice della piramide dell’informazione, che possa raggiungere milioni di italiani e che sia davvero libera.

In questo video Claudio Messora e Virginia Camerieri vi raccontano la magia che sta avvenendo sotto ai vostri occhi, e vi chiedono di crederci. Non è mai bastato così poco per ottenere così tanto, perché Democrazia è Confronto, e già solo offrire un punto di vista diverso a milioni di cittadini, nell’era della censura social e del pensiero unico dominante, è un atto rivoluzionario.

Non è più il momento di essere nichilisti né quello di dividersi: sarà una televisione di tutti, e per averla ti chiediamo solo di partecipare con il tuo piccolo atto di fiducia mensile. Riusciresti a sopportare, quando un giorno ogni spazio dovesse chiudersi – come già avvenuto in passato – il rimorso o il rimpianto di non averci provato quando sarebbe bastato così poco per far accadere il miracolo?

Diventa un editore della nuova televisione. Fai una donazione mensile ricorrente, o sottoscrivi un piccolo abbonamento. Potrebbe essere l’ultimo spiraglio aperto, nel quale infilarsi prima che la pesante paratia stagna del controllo sociale si chiuda del tutto.

Seleziona il metodo di pagamento
Informazioni Personali

ByoBlu - Il video blog di Claudio Messora

1.00
REALIZZIAMO INSIEME L’OTTAVA TELEVISIONE ITALIANA, CHE SIA FINALMENTE UNA TV DEI CITTADINI!
Termini

Totale Donazione: €10,00 One Time

Utente anonimo

Anonimo

€10,00 25 Novembre 2020
Utente anonimo

Anonimo

€5,00 25 Novembre 2020
NM

Nicola Mariani

€10,00 25 Novembre 2020
AG

Alberto Gastaldi

€10,00 25 Novembre 2020

Un servizio indispensabile

AS

Andrea Speranzon

€10,00 25 Novembre 2020
MS

Matteo Sabattini

€10,00 25 Novembre 2020

Grandi! Viva la LIBERTA

MA

Mario APICELLA

€10,00 25 Novembre 2020

proviamo visto che siamo sempre al verde ma che grazie a voi almeno non ci sentiamo soli

Utente anonimo

Anonimo

€10,00 25 Novembre 2020
Utente anonimo

Anonimo

€1,50 24 Novembre 2020
GP

Giovanni Puddu

€10,00 24 Novembre 2020

L'Umanità ha una lunga storia di verità velate e/o nascoste da una strategia di comunicazione fuorviante mirante alla manipolazione delle menti impregnate di crisi e di paure ininterrotte. Fino ad un certo punto ci si premuniva almeno di salvare la… Leggi tutto

L'Umanità ha una lunga storia di verità velate e/o nascoste da una strategia di comunicazione fuorviante mirante alla manipolazione delle menti impregnate di crisi e di paure ininterrotte. Fino ad un certo punto ci si premuniva almeno di salvare la faccia, ora, viene fatto spudoratamente. Grazie a voi è possibile almeno poter manifestare la non condivisione.

Grazie e Cordiali Saluti

RR

Roberto Ravagnan

€10,00 24 Novembre 2020
Utente anonimo

Anonimo

€25,00 24 Novembre 2020
PV

Paola Viani

€10,00 24 Novembre 2020
Utente anonimo

Anonimo

€10,00 24 Novembre 2020
AD

Andrea Di Martino

€10,00 24 Novembre 2020

Per una tv libera.

PA

Pietro Antoniazzi

€25,00 24 Novembre 2020
Utente anonimo

Anonimo

€10,00 24 Novembre 2020
Utente anonimo

Anonimo

€25,00 24 Novembre 2020
AC

Alessandro Cini

€10,00 24 Novembre 2020

Continuate così!

LS

Luisa Saccuta

€2,00 24 Novembre 2020

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Marcia Della Liberazione

UNISCITI AI 10.600 ABBONATI CHE GIA’ ACCEDONO AI CONTENUTI RISERVATI DI BYOBLU

Sostieni l’Informazione Libera

Share via