SOSTIENI DONA SOTTOSCRIVI UN PIANO

IL REGIME DEL TERRORE, ECCO COME GONFIANO IL NUMERO DEI POSITIVI

“I tamponi sono inaffidabili al 100%, perché il virus non è mai stato isolato”, è la tesi sostenuta, sulla base di prove scientifiche, dal dottore Stefano Scoglio in una precedente intervista su Byoblu che ha ricevuto più di 315 mila visualizzazioni su YouTube e che continua a essere condivisa e a circolare sul web.

I tamponi con la sequenza genica inviata dai cinesi

A distanza di un mese circa, Stefano Scoglio torna su Byoblu per spiegare una sua nuova ricerca sui tamponi nasofaringei.
“Esistono oltre cento tipologie di tamponi, nessuna delle quali verificata e validata e di cui nel 99% dei casi non si sa nemmeno quale sequenza genica ci sia dentro”. “Uno dei tamponi maggiormente utilizzati è basato unicamente sulla sequenza computerizzata inviata dai laboratori cinesi, lo hanno ammesso i ricercatori dell’équipe tedesca di Drosten”, ha detto il dottore Scoglio.
Anche volendo ammettere che il virus sia stato isolato, “il sistema non funziona ed è creato in modo tale da far aumentare il numero dei positivi”, sostiene Scoglio.

Il sistema adottato fino allo scorso aprile

Fino allo scorso aprile, i tamponi cercavano tutti i geni (cioè il gene E, il gene N, e il gene RdRp2), questo sistema era un argine a una crescita smisurata del numero dei positivi. Un soggetto esaminato era infatti considerato positivo solo se il test rilevava tutti e tre i geni. Del resto, osserva Scoglio, “se il virus fosse davvero presente nell’organismo umano, dovrebbero essere trovati tutti e tre i geni”. Solo in questo caso il virus potrebbe ritenersi integro e capace di infettare.

Il nuovo sistema che fa aumentare il numero dei positivi

Dal 2 aprile scorso, a seguito di una circolare del Ministero della Salute, la rilevazione anche di un singolo gene target di SARS-Cov2 viene interpretata come esame positivo. “Se si fosse mantenuto l’approccio originario, quasi sicuramente la massa di positivi asintomatici che abbiamo oggi non ci sarebbe stata”.
La giustificazione addotta dal Ministero è che nelle zone rosse, cioè nelle aree di massima circolazione del virus, non c’è più bisogno di trovare tutti e tre i geni, ne basta uno solo. “Da un punto di vista scientifico, è una follia”, osserva Scoglio, “perché nelle zone di massima circolazione dovrebbe semmai essere più facile trovarli tutti e tre i geni”.

Il problema legato ai cicli di PCR

A tutto ciò si aggiunge il problema legato ai cicli di PCR. “I maggiori esperti al mondo sostengono che il massimo di cicli che dovrebbero effettuarsi per avere un risultato significativo è di venti/trenta. L’Istituto superiore di sanità di Francoforte ha stabilito che qualsiasi tampone che utilizzi più di 25 cicli di PCR è nullo e non deve considerarsi”. “In Italia, invece, secondo documenti dei laboratori di analisi in mio possesso”, rivela Scoglio, “fanno oltre 32 cicli di PCR e in alcuni casi anche 50”. In questo caso “il risultato è spazzatura e non dovrebbe avere alcun significato scientifico”. Oltre i 30 cicli i risultati dovrebbero essere automaticamente negativi. “Se si mettesse la regola di buon senso per cui oltre i 30, massimo 35 cicli di PCR, i risultati sono negativi (come sostenuto anche dal professore Massimo Clementi, primario di microbiologia del San Raffaele di Milano), la pandemia sarebbe finita domani”.

La risposta di Scoglio ai controllori di fatti

Gli autonominati controllori di fatti di Facta news si sono scagliati contro le osservazioni scientifiche del dottore Scoglio, etichettandole come “ipotesi complottiste”. A loro, che sposano sempre le tesi dominanti del pensiero unico, Stefano Scoglio ha risposto con una dettagliata nota pubblicata anche sulla sua pagina facebook.


 VOTA ADESSO NELLA GRANDE CONSULTAZIONE POPOLARE PER SEGNALARE AL PARLAMENTO I NOMI CHE VORRESTI FOSSERO AUDITI, IN UNA NUOVA COMMISSIONE TECNICO SCIENTIFICA DI FIDUCIA DEI CITTADINI. Segui questo link: https://go.byoblu.com/GrandeConsultazionePopolare.
  
vota adesso la Grande Consultazione Popolare per un Comitato Tecnico Scientifico di fiducia dei cittadini in Parlamento

AIUTACI A COMPENSARE GLI ABBONAMENTI RUBATI DA YOUTUBE

€41.007 of €100.000 raised

Youtube ha rubato alla TV dei cittadini migliaia di abbonamenti e ci ha tolto la possibilità di fare pubblicità. Vogliono soffocarci perché siamo “dannosi”. Omettono di dire che in realtà siamo “dannosi” solo per loro e per la loro brutale bramosia di controllo. Siamo invece aria fresca e pura per i cittadini.

Stiamo lavorando da mesi alla conversione delle entrate di Byoblu e di DavveroTV a formule che il potere non può controllare, ma abbiamo bisogno di comprare ancora un po’ di tempo. Siamo sul ring e non abbiamo finito di combattere.

Solo tu puoi suonare quel gong e permetterci di fare un altro round, perché il potere, che nulla ammette se non se stesso, non deve averla vinta: la tv dei cittadini deve continuare ad esistere. Devono capire che tutti i loro soldi non sono niente di fronte alla determinazione dei cittadini che si organizzano per fare da soli.

Siamo centinaia di migliaia. Forse milioni… Diamo una risposta secca. In cambio avrete qualcosa che neanche loro possono comprare: la libertà! Vi daremo programmi ancora migliori e ancora più coraggiosi. Noi non abbiamo paura di essere “controversi”.

Comprateci solo un altro po’ di tempo!
Claudio Messora

Seleziona il metodo di pagamento
Informazioni Personali

Termini

Totale Donazione: €10,00 One Time

LM

Leonardo Moroncini

€10,00 5 Marzo 2021
EM

Elena Mariani

€10,00 5 Marzo 2021
Utente anonimo

Anonimo

€10,00 5 Marzo 2021
Utente anonimo

Anonimo

€10,00 5 Marzo 2021
Utente anonimo

Anonimo

€100,00 5 Marzo 2021
A

Antonio

€5,00 5 Marzo 2021
MS

Maurizio Sorrentino

€5,00 5 Marzo 2021
Utente anonimo

Anonimo

€20,00 5 Marzo 2021
F

Fabrizio

€10,00 5 Marzo 2021
Utente anonimo

Anonimo

€10,00 5 Marzo 2021
Utente anonimo

Anonimo

€10,00 5 Marzo 2021
Utente anonimo

Anonimo

€360,00 5 Marzo 2021
Utente anonimo

Anonimo

€10,00 5 Marzo 2021
Utente anonimo

Anonimo

€25,00 5 Marzo 2021
Utente anonimo

Anonimo

€10,00 5 Marzo 2021
a

alessandro

€20,00 5 Marzo 2021

perchè la voce fuori dal coro è fondamentale

Utente anonimo

Anonimo

€10,00 5 Marzo 2021
Utente anonimo

Anonimo

€10,00 5 Marzo 2021
CP

Claudia Peretti

€5,00 5 Marzo 2021

Bravi, vi seguo con grandi interesse e aspettative. Continuate così!

NG

Nicola Gianella

€10,00 5 Marzo 2021

9 commenti

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • dunque,è da quando è inziata questa pandemia farlocca che ci bombardano ogni giorno sui dati “catastrofici” dell’emergenza sanitaria..hanno costruito un ospedale d’emergenza in poco meno di due mesi nella zona fiere di Milano (che poi non è mai stato usato a quanto ho inteso)per fronteggiare il collasso ospedaliero,dopodichè han passato l’estate ad avvisarci della seconda ondata che sarebbe arrivata in autunno..e nel frattempo cosa hanno fatto?no perchè,voglio dire,se in due mesi han fatto un ospedale in Lombardia ,nei restanti 6 avrebbero potuto farne almeno altri 3 nelle regioni più a rischio,dico bene?in fondo se pensate che ogni ULSS prende 2000€ al giorno per ogni paziente covid ricoverato(100 panzienti covid per ULSS = 200.000€ al giorno per ULSS ) ,i soldi per costruire questi ospedali non sarebbero dovuti essere un problema da far saltar fuori…SVEGLIA GENTE,SVEGLIA!!!!

  • URGENTE! Dobbiamo analizzare i campioni autoptici dei trombi delle embolie polmonari, con microscopio elettronico (Quello di Montanari). Magari troviamo le polveri che intasano i capillari polmonari, oltre ai virus… Senza queste analisi siamo SPACCIATI!!!

  • Se si segue la tesi del prof Scoglio, che io condivido, vuol dire che i tamponi fatti sui veri malati covid mostrano tutti i 3 geni positivi. È proprio così? Potete far rispondere a questa semplice domanda?
    Grazie

  • Tamponi farlocchi basate su sequenze geniche identificate che non identificano nulla.
    Manca il confronto scientifico.
    Ci siamo dimenticati che un esperimento per essere ritenuto “vero” nei suoi risultati deve essere replicato da terzi in modo indipendente da chi l’ha fatto. E si devono ottenere gli stessi risultati. Ripetibilita dell’esperimento nel tempo e nello spazio. Confronto.
    Qui siamo tornati al medioevo.

    E inoltre questi video, come molti altri dovrebbero essere tutte prove da PORTARE IN TRIBUNALE O QUANTO MENO INDIZI FORTI.
    IL FATTO CHE NON SIA ANCORA PARTITA UN INDAGINE VERITA SUL COVID MI FA PENSARE CHE LA MAGGIOR PARTE DELLA MAGISTRATURA SIA IN COMBUTTA CON TUTTI QUESTI FALSI POLITICI E CHE TUTTI LAVORINO PER POTERI ELITARI CHE VOGLIONO DOMINARE L’UMANITA.

Share via