SOSTIENI DONA SOTTOSCRIVI UN PIANO

GERMANIA, COSTITUZIONE A RISCHIO: COME NEL 1933! – Michael Mross

Si chiama “Terzo atto per la protezione della popolazione in caso di situazione epidemica di portata nazionale” questo il nome del disegno di legge dibattuto, lo scorso 6 novembre, dal Bundestag, il parlamento tedesco. Una legge delega che conferirebbe, se approvata, pieni poteri al governo restringendo tutte le liberà costituzionali in nome del virus.

I media generalisti non ne hanno parlato eccetto alcuni, è questo il caso del blog MMnews. Vi riportiamo le parole dell’editore, Michael Mross, che Byoblu ha tradotto per voi.

Secondo il giornalista: “La Costituzione non si è mai trovata così in pericolo come oggi” – e prosegue – “ciò che stiamo vivendo in Germania è davvero qualcosa di inconcepibile, qualcosa che ricorda la legge dei pieni poteri del 1933”.

DISEGNO DI LEGGE GERMANIA

In pericolo le libertà fondamentali dell’individuo

All’articolo 7 ad esempio del disegno di legge c’è scritto che verrebbero limitati i diritti fondamentali della libertà personale, della libertà di riunione, della libertà di circolazione e della inviolabilità del domicilio. Ma l’elenco è lungo: divieto o limitazione del funzionamento di istituti di cultura, tempo libero, divieto o limitazione di eventi culturali, ricreativi, di eventi sportivi, chiusura di istituzioni.

Solo il partito Alternative fur Deutscland avrebbe fatto resistenza a questo disegno di legge liberticida, spiega il giornalista, che irrimediabilmente porta indietro nel tempo, al 1933 quando fu approvata la legge delega del Reich tedesco con la quale il potere legislativo fu di fatto completamente trasferito ad Hitler.

Ma il Governo federale ha difeso la bozza di legge. In particolare il ministro federale della sanità Jens Spahn ha affermato che sarebbe stato fatto di tutto per proteggere i cittadini dal virus: “è necessaria una medicina amara sotto forma di restrizioni alle libertà civili” ha detto.

Ma non si limitano ad obbligare le persone a coprirsi il volto per legge, a far tenere chiuse le saracinesche a tutti i negozi, c’è di più. Si arriva a limitare anche l’acquisto di alcol: al punto 12 infatti si prevede un divieto di distribuzione di bevande alcoliche. “Vogliono una sorta di Stato regolato forse dalla Sharia?! Che cosa centra una misura simile con la limitazione del contagio da virus?” si domanda Michael Mross.

Nel caso in cui la legge passasse, il tutto verrà fatto rispettare da una commissione ad hoc di circa 100 membri.

Una legge che si chiama per la protezione del popolo, ma che in realtà fa di tutto per soffocarlo e opprimerlo. E tutto questo per quanto andrà avanti? Nella bozza si prevede che la legge in un dato momento entrerà in vigore, ma non si specifica per quanto tempo sarà vigente.


 VOTA ADESSO NELLA GRANDE CONSULTAZIONE POPOLARE PER SEGNALARE AL PARLAMENTO I NOMI CHE VORRESTI FOSSERO AUDITI, IN UNA NUOVA COMMISSIONE TECNICO SCIENTIFICA DI FIDUCIA DEI CITTADINI. Segui questo link: https://go.byoblu.com/GrandeConsultazionePopolare.
  
vota adesso la Grande Consultazione Popolare per un Comitato Tecnico Scientifico di fiducia dei cittadini in Parlamento

UN CANALE TELEVISIVO UNICO NAZIONALE PER I CITTADINI. LA SFIDA, ENTRO IL 10 APRILE.

€313.889 of €150.000 raised

Youtube ha oscurato il canale di Byoblu. La giustificazione? Le riprese di una manifestazione di piazza di 7 mesi. Per i cittadini, niente diritto di cronaca! Oltre mezzo milione di iscritti costruiti in 14 anni di sacrifici andati in fumo. Duemila interviste a giudici della Corte Costituzionale, politici, economisti, magistrati, avvocati, giornalisti, intellettuali, duecento milioni di visualizzazioni video, tutti i vostri commenti, tutte le vostre condivisioni… tutto andato in fumo!
Abbiamo la possibilità di acquistare un canale nazionale sul digitale terrestre, in una buona numerazione, a un prezzo molto al di sotto del valore di mercato. Servono poco meno di 150 mila euro, e poi Byoblu e DavveroTV entreranno nelle case di tutti gli italiani, dalla Sicilia alla Valle d’Aosta. Bisogna raggiungere questa cifra entro il 10 aprile. Se ci state, se accettate la sfida, fate la vostra donazione ed entriamo, tutti insieme, nella storia, dalla porta principale.

Seleziona il metodo di pagamento
Informazioni Personali

Termini

Totale Donazione: €10,00 One Time

Utente anonimo

Anonimo

€20,00 23 Aprile 2021
CF

Cinzia Fattorini

€10,00 23 Aprile 2021

Non sempre le Vs opinioni incontrano il mio consenso, però c'è chiaramente bisogno di una voce libera, nella panoramica del mainstream genuflessa ai poteri forti.

sb

stefano bisiacchi

€15,00 23 Aprile 2021

resistere resistere resistere

LG

Laura Giacometti

€10,00 23 Aprile 2021

Sempre più a rischio le nostre libertà!

AP

Anna Pustohina

€5,00 23 Aprile 2021

Vi seguo da anni. Non riesco a vedervi sul canale 622, ci sono gli orari precisi?

ip

ivo prucker

€10,00 23 Aprile 2021

OMS finanziata al 80% da privati
EMA 84%
AIFA 90%
e questi dovrebbero fare l'interesse
dei pazienti?

G

Giovanni

€5,00 23 Aprile 2021

Uniti si può

Utente anonimo

Anonimo

€10,00 23 Aprile 2021
Utente anonimo

Anonimo

€10,00 23 Aprile 2021
CN

Claudiu Niculie

€10,00 23 Aprile 2021

Grazie, di quello che state faccendo! La verità prima di tutto! Ho chiuso le tivu nazionali da tempo. La mia informazione avviene da byoblu, report, 100 giorni da leoni, stefano montanari,... ecc. Sono infermiere: un grande NO all'obbligo vaccinale… Leggi tutto

Grazie, di quello che state faccendo! La verità prima di tutto! Ho chiuso le tivu nazionali da tempo. La mia informazione avviene da byoblu, report, 100 giorni da leoni, stefano montanari,... ecc. Sono infermiere: un grande NO all'obbligo vaccinale. Pronto alla sospensione. Dov'è l'emergenza sanitaria se possono sospendere personale sanitario? Perché il governo ha stanziato soltanto 15,6 miliardi alla sanità se c'è l'emergenza sanitaria??? GRAZIE!!!

Utente anonimo

Anonimo

€10,00 23 Aprile 2021
Utente anonimo

Anonimo

€25,00 23 Aprile 2021
Utente anonimo

Anonimo

€5,00 22 Aprile 2021
Utente anonimo

Anonimo

€5,00 22 Aprile 2021
Utente anonimo

Anonimo

€10,00 22 Aprile 2021
Utente anonimo

Anonimo

€5,00 22 Aprile 2021
EC

Enid Cukon

€10,00 22 Aprile 2021
SS

Simona Sighieri

€10,00 22 Aprile 2021

Auspichiamo un cambiamento a livello umanitario e spirituale, vediamo in voi la possibilità , attraverso il vostro canale di poter attuare una vera e propria rivoluzione in questo senso! Siamo Spiriti Liberi! Vi prego continuate a rimanere Liberi!

Utente anonimo

Anonimo

€5,00 22 Aprile 2021
WC

Werner Clement

€25,00 22 Aprile 2021

8 commenti

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • Eh si la storia si ripete sempre come già nel 1933 i germanico prendono esempio dall Italia dove le paventate (in Germania) leggi delinquenziali qui sono realtà

  • Dalla carta della ragione astratta alla vita della persona viva
    Novembre 12, 2020 / gpcentofanti

    Diversi filosofi hanno indicato lucidamente le drammatiche conseguenze del razionalismo ma in chiave fatalistica perché strutturati essi stessi secondo quella mentalità. Una gabbia interpretativa che rende velleitarie le proposte di chi pure vorrebbe combattere il dominio del sistema. Restare nelle spire dell’intellettualismo rende meri sogni queste piste.

    Ho indicato altrove possibili vie per uscire da tale esiziale stallo (si veda per esempio: https://gpcentofanti.altervista.org/un-salto-di-qualita-epocale-ai-primissimi-albori/ ). Formazione scolastica alla luce dell’identità liberamente ricercata e scambio con le altre. Stimolare dunque una cultura rinnovata da un vivo cammino personale e variamente interpersonale. In questa maturazione si potrà sempre vedere ogni cosa, anche la scienza, in modo più profondo e ricco. Sono lo svuotamento, la falsa oggettività, del tecnicismo, l’omologazione di una solidarietà anch’essa pragmatica, che appiattisce le identità, le cause profonde di questo crollare di ogni cosa nella società. Spogliati di tutto, spenti. La vita muore.

    Passare dalla ragione astratta all’uomo vivo, specifico, integrale, significa passare dalla cultura da tavolino al maturare delle coscienze. Non si tratta di riduttivi concetti, di erudizione da topi di biblioteca ma di vita sempre più profonda ed equilibrata. Non sono “cose” che basta trasmettere per iscritto. È necessario alimentare i contatti dal vivo. Non è un caso che per esempio Socrate e Gesù, radici di sviluppi fecondissimi, non abbiano scritto.

    I media che vogliono liberare l’informazione dall’artiglio mortale del pensiero unico, che spegne gli stessi lettori hanno bisogno di andare alle suddette cause profonde della crisi attuale. Non basta, anche se è un positivo seme innovativo, trasmettere notizie e letture alternative. Bisogna stimolare la ricerca di piste che orientino al salto di qualità, al profondo cambio di paradigmi. Indispensabile passare dalla mera carta della ragione astratta al rapporto vitale dell’uomo specifico. Tra i tanti stimoli che una testata può alimentare risulterebbe fondamentale cercare per quanto possibile di animare il dialogo dal vivo, entrare in contatto con le persone, le situazioni, vive. Specie in questo frangente di spegnimento totale, falsamente neutralista, scientista, della scuola e delle onnipervasive agenzie formative e informative dell’apparato.

    Il salto di qualità sta nell’uscire dal mero virtuale e andare alla gente, all’uomo concreto. Fare la rivoluzione restando nel virtuale dell’astratta ragione è di certo seme di cambiamento ma tale rinnovamento non può che comportare il superamento del mero virtuale se non si vuole confermarlo persino criticandolo.

Share via