ABBONATI SOSTIENI

LA MACCHINA DEL FAANG. COSA FARE CONTRO I MODERNI BARONI BRIGANTI? – Pino Cabras #Byoblu24

Dopo le ultime vicende che hanno colpito Vox Italia Tv, Border Nights di Fabio Frabetti e “Il Vaso di Pandora”, penalizzate e in alcuni casi anche censurate da YouTube, il deputato Pino Cabras ha presentato un’interrogazione parlamentare in cui chiede al Governo cosa intenda fare per garantire la libertà di espressione e di manifestazione del pensiero sulle piattaforme digitali e se sia il caso di attivarsi nelle sedi internazionali per arrivare a una convenzione per la tutela e la promozione della libertà di pensiero sui social network.

I faang devono rispettare la Costituzione italiana

L’articolo 21 della Costituzione tutela la libertà di espressione e stabilisce che “la stampa non può essere soggetta a censure e ad autorizzazioni”. Soltanto la magistratura può procedere a sequestri con un atto motivato e unicamente in caso di violazione di leggi. L’operato delle multinazionali del big tech si pone dunque al di fuori del nostro ordinamento costituzionale.
I così detti faang (facebook, amazon, apple, netflix e google, che sono stati definiti dal senatore americano Josh Hawley come i moderni baroni briganti) sono società private, ma svolgono di fatto una funzione di servizio pubblico che dovrebbe essere improntata a una neutralità che consenta di rispettare al meglio i diritti costituzionalmente garantiti.
Del resto l’articolo 41 della Costituzione parla chiaro: “l’iniziativa economica privata è libera”, ma subito dopo, al secondo comma, aggiunge che “non può svolgersi in contrasto con l’utilità sociale o in modo da recare danno alla sicurezza, alla libertà e alla dignità umana”.

Una legge a tutela del sistema democratico

Secondo Pino Cabras, l’anomalia risiede nel fatto che “le grandi compagnie del big tech sono orientate a considerare sé stesse come piattaforme, però agiscono come editori”. “Questa ambiguità va risolta una volta per tutte”, dice l’onorevole, “ho l’impressione che il sistema democratico, di fronte allo strapotere di questi monopoli delle multinazionali nordamericane, sia sotto scacco e bisogna reagire”.
Una legge che faccia chiarezza è urgente, perché sono in gioco i nostri diritti e la democrazia.

2021: AIUTACI A PORTARE BYOBLU SULLE TELEVISIONI DI TUTTA ITALIA

€67.142 of €100.000 raised

Hai guardato il video che racconta tutte le cose che abbiamo fatto, insieme, nel 2020? Bene: quest’anno dev’essere l’anno della svolta. Insieme, dobbiamo arrivare nelle case di tutti gli italiani.

Conosci il vecchio detto “l’unione fa la forza“? Oggi è più attuale che mai: è il solo modo che abbiamo di reagire a un mondo che sappiamo istintivamente essere sbagliato e che vogliamo cambiare, prima che lui cambi noi.

Spegniamo la televisione del dolore e della paura. Accendiamone una nuova, che smetta di trattarci come telespettatori o clienti di una televendita. Una televisione dei cittadini, per i cittadini. Nel 2020, con il vostro aiuto, l’abbiamo fatta nascere, e oggi ci sono App su tutti i dispositivi e ben tre regioni sul digitale terrestre, Lazio, Lombardia e Piemonte. Nel 2021 dobbiamo completare l’opera e coprire l’intero territorio nazionale. Dobbiamo! Non c’è alternativa, lo sai anche tu.

Non importa quanto sembri difficile: nessuno credeva che saremmo arrivati fin qui, senza i soldi delle multinazionali, delle banche, dei governi, dei grandi “filantropi”. E invece… Quindi, dimmi: adesso cosa ci impedisce di compiere anche il prossimo passo? L’unico limite è la nostra volontà. L’unico ostacolo è la nostra convinzione. Con li tuo aiuto possiamo farcela, possiamo arrivare ovunque. Perché tutti insieme siamo un’onda gigantesca. Un’onda che travolge tutto.

Coraggio: metti la tua goccia nel vaso, e facciamolo traboccare!
Claudio Messora

Seleziona il metodo di pagamento
Informazioni Personali

Termini

Totale Donazione: €10,00 One Time

Utente anonimo

Anonimo

€5,00 19 Gennaio 2021
FT

Fausto Triva

€25,00 19 Gennaio 2021
MM

MAURO MANEO

€10,00 19 Gennaio 2021
SD

Salvatore Di Stefano

€10,00 19 Gennaio 2021
MS

MANUELA SILVESTRINI

€10,00 19 Gennaio 2021
LS

Luca Schillaci

€25,00 18 Gennaio 2021
BC

Bojana Cavka

€10,00 18 Gennaio 2021
g

gianluca

€5,00 18 Gennaio 2021
Utente anonimo

Anonimo

€30,00 18 Gennaio 2021
Utente anonimo

Anonimo

€30,00 18 Gennaio 2021
PB

Pasquale Bisceglia

€5,00 18 Gennaio 2021
FM

Filippo Macedone

€10,00 18 Gennaio 2021

Sebbene non tutti i servizi siano della stessa qualità...

Utente anonimo

Anonimo

€5,00 18 Gennaio 2021
M

Michele

€5,00 18 Gennaio 2021
DG

Daniela Gasparini

€10,00 18 Gennaio 2021

Grazie!

MF

MADDALENA FERRARI

€50,00 18 Gennaio 2021

Non mollate!

SM

Silvana Montalti

€25,00 18 Gennaio 2021
D

Domenico

€50,00 18 Gennaio 2021

Grazie !!

Utente anonimo

Anonimo

€10,00 18 Gennaio 2021
Utente anonimo

Anonimo

€10,00 18 Gennaio 2021

6 commenti

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • Bisogna far partecipare le persone. Continuare con i volti noti e con i ruoli degli apparati significa restare nelle astrazioni della mera tecnica che sta svuotando ogni cosa è conducendo al crollo. Quando potrà esserci un rinnovamento se persone preparatissime e in cerca del vero, ossia non allineate, non possono intervenire e se la gente non può esprimere le sue domande, perplessità, proposte, i suoi bisogni? Servono persone dal cuore nuovo e grande per animare un salto di qualitativamente: dalla tecnica, dalle logiche del fare, all’umano. Allora robot e uomo saranno complementari e non in competizione, una società più matura e anche più solida in ogni campo non potrà fare a meno della partecipazione pena il restare indietro rispetto alle altre…
    Dio e la logica
    Agosto 30, 2020 / gpcentofanti

    Nella ricerca del mistero del possibile inizio dell’universo si giunge di causa in causa a quella sorgiva: l’universo anche nella sua forma iniziale si è creato da sé o è stato creato da Dio? Ma se il mondo si è autocreato la logica delle cause a monte si interrompe. Se invece la creazione è opera di Dio, ossia di un essere superiore, la logica suddetta permane. Ma ci si potrebbe ulteriormente chiedere: Dio da quale causa proviene? Certo la logica si potrebbe semplicemente inchinare di fronte al mistero di una realtà altra. Ma qualche perplessità può restare: il cosmo non sarebbe somigliante al suo creatore. Neanche due Dio giustapposti tra loro risolverebbero il problema logico. Da dove provengono? Invece nella Trinità la logica delle cause permane verificata. Il Padre genera il Figlio nello Spirito ma non può Egli stesso esistere, essere Dio, Amore, felicità, senza il Figlio. Padre e Figlio sono l’uno nell’altro nello Spirito, esaltando non annullando la personalità di entrambi. Lo Spirito è l’amore che procede dal Padre e dal Figlio. Nella Trinità la logica delle cause è propria di Dio: solo l’Amore è vita.
    Si veda sul mio blog: https://gpcentofanti.altervista.org/i-fondamenti-spirituali-culturali-di-un-nuovo-discernimento-in-gesu-dio-e-uomo/

  • La macchina del faang mi pare dunque un titolo molto attinente. Tutte apparenze, mero fare, nulla sostanza: la legge del più forte. Le voci libere silenziate, le opposizioni orride e calunniate, vi ad ogni livello una lotta acerrima perché il potere può imporsi in mille modi e cerca di farlo e può farlo dove l’umano, il cuore dell’uomo, non si sveglia.

  • Ascoltando l’intervista con On. Cabras , la stessa mi ha fatto riflettere….. essendo un deputato della maggioranza di governo…. come può riuscire a portare a “ bersaglio” certe questioni iniziative come quella descritta nell’intervista?……

  • Ringrazio l’on Cabras di cui ho sempre apprezzato la lucida onesta’intellettuale e l’impegno che profonde per il rispetto delle prerogative costituzionali

Marcia Della Liberazione

UNISCITI AI 10.600 ABBONATI CHE GIA’ ACCEDONO AI CONTENUTI RISERVATI DI BYOBLU

Sostieni l’Informazione Libera

Share via