ABBONATI SOSTIENI

LE CONVERGENZE TRA LA SINISTRA E IL NEOLIBERISMO – Fulvio Grimaldi e Marco Rizzo

Pier Paolo Pasolini scriveva: “Io profetizzo l’epoca in cui il nuovo potere utilizzerà le vostre parole libertarie per creare un nuovo potere omologato, per creare una nuova inquisizione, per creare un nuovo conformismo. E i suoi chierici saranno chierici di sinistra”.

Sembra che oggi si sia avverata la profezia di Pasolini, visto che la sinistra è totalmente appiattita all’agenda e ai temi neoliberisti. Con il giornalista Fulvio Grimaldi e il segretario generale del Partito Comunista, Marco Rizzo su Byoblu24 abbiamo voluto capire di più sulle strane convergenze tra una certa sinistra e il capitalismo globalista.

Ad esempio, alla sinistra contemporanea sembrano stare più a cuore le istanze e i diritti degli immigrati e delle minoranze di genere piuttosto che i diritti dei lavoratori e della classe media sempre più inpoverita dalle politiche economiche neoliberiste.

Anche sulla gestione dell’emergenza sanitaria la sinistra è totalmente allineata alle politiche restrittive imposte a colpi di dpcm sulla base di organizzazioni sovranazionali come l’OMS, in cui capitalisti e globalisti come Bill Gates dettano la linea.

Come uscire da questa impasse? Quali sono i temi e le politiche di cui una vera sinistra dovrebbe farsi portavoce? Rispondono a questi interrogativi, proponendo analisi e soluzioni diverse, Fulvio Grimaldi e Marco Rizzo.

2021: AIUTACI A PORTARE BYOBLU SULLE TELEVISIONI DI TUTTA ITALIA

€87.753 of €100.000 raised

Hai guardato il video che racconta tutte le cose che abbiamo fatto, insieme, nel 2020? Bene: quest’anno dev’essere l’anno della svolta. Insieme, dobbiamo arrivare nelle case di tutti gli italiani.

Conosci il vecchio detto “l’unione fa la forza“? Oggi è più attuale che mai: è il solo modo che abbiamo di reagire a un mondo che sappiamo istintivamente essere sbagliato e che vogliamo cambiare, prima che lui cambi noi.

Spegniamo la televisione del dolore e della paura. Accendiamone una nuova, che smetta di trattarci come telespettatori o clienti di una televendita. Una televisione dei cittadini, per i cittadini. Nel 2020, con il vostro aiuto, l’abbiamo fatta nascere, e oggi ci sono App su tutti i dispositivi e ben tre regioni sul digitale terrestre, Lazio, Lombardia e Piemonte. Nel 2021 dobbiamo completare l’opera e coprire l’intero territorio nazionale. Dobbiamo! Non c’è alternativa, lo sai anche tu.

Non importa quanto sembri difficile: nessuno credeva che saremmo arrivati fin qui, senza i soldi delle multinazionali, delle banche, dei governi, dei grandi “filantropi”. E invece… Quindi, dimmi: adesso cosa ci impedisce di compiere anche il prossimo passo? L’unico limite è la nostra volontà. L’unico ostacolo è la nostra convinzione. Con li tuo aiuto possiamo farcela, possiamo arrivare ovunque. Perché tutti insieme siamo un’onda gigantesca. Un’onda che travolge tutto.

Coraggio: metti la tua goccia nel vaso, e facciamolo traboccare!
Claudio Messora

Seleziona il metodo di pagamento
Informazioni Personali

Termini

Totale Donazione: €10,00 One Time

SP

Stefania Pratelli

€10,00 27 Gennaio 2021

Grazie per il vostro lavoro.

Utente anonimo

Anonimo

€25,00 27 Gennaio 2021
A

Alberto

€10,00 27 Gennaio 2021

Per un paese migliore, per un'informazione libera, per una boccata d'ossigeno alle nostre piccole e medie imprese, fatte di tanti… Leggi tutto

Per un paese migliore, per un'informazione libera, per una boccata d'ossigeno alle nostre piccole e medie imprese, fatte di tanti imprenditori e lavoratori onesti che tengono al bene dell'Italia! Evviva ByoBlu, evviva il made in Italy, evviva l'Italia.

ByoBlu, il nostro punto di riferimento oggi, il nostro miracolo domani!

Utente anonimo

Anonimo

€20,00 27 Gennaio 2021
Utente anonimo

Anonimo

€10,00 27 Gennaio 2021
GL

Gabriele Luchetti

€25,00 27 Gennaio 2021
GP

Giorgio Pesce

€30,00 27 Gennaio 2021
Utente anonimo

Anonimo

€10,00 27 Gennaio 2021
GG

Giordano Giorgi

€10,00 27 Gennaio 2021

Grazie per la libera e VERA informazione. Spero presto nelle TV di tutte le Regioni.

Utente anonimo

Anonimo

€2,00 27 Gennaio 2021
Utente anonimo

Anonimo

€10,00 27 Gennaio 2021
RF

Renzo Fagherazzi

€25,00 27 Gennaio 2021
Utente anonimo

Anonimo

€100,00 27 Gennaio 2021
GG

Graziana Giogoli

€25,00 27 Gennaio 2021

Avanti con coraggio, vi sosterrò sempre

Utente anonimo

Anonimo

€5,00 27 Gennaio 2021
GS

Giorgio Sessa

€10,00 27 Gennaio 2021

X una informazione Vera

BG

Bruno Giordano

€50,00 27 Gennaio 2021

Bravi proseguite con l'informazione indipendente e libera da pressioni e condizionamenti esterni.
Bisogna dare una svolta decisiva al… Leggi tutto

Bravi proseguite con l'informazione indipendente e libera da pressioni e condizionamenti esterni.
Bisogna dare una svolta decisiva al destino del bel paese il nostro paese!

MV

MAURO VICARI

€25,00 27 Gennaio 2021

Un grazie infinito per quanto riuscite a colmare la mia "ignoranza"
su quanto accade oggi. Diversamente sarei il solito zombie.
Saluti.

Utente anonimo

Anonimo

€25,00 27 Gennaio 2021
Utente anonimo

Anonimo

€25,00 27 Gennaio 2021

3 commenti

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • L’eterogenesi di certi fini

    L’intellettualismo tende a considerare una parte riduttiva ed in quanto tale in fondo inesistente dell’uomo, la sua astratta ragione. Restano dunque in vario modo fuori la sua anima, così disincarnata e l’emozionalità, la vita concreta, della persona. Non a caso possiamo spesso osservare nella cultura tre tendenze fondamentali, magari variamente giustapposte: il razionalismo, lo spiritualismo, il pragmatismo.

    Vi è dunque una relazione tra le impostazioni riduttive del discernimento e l’autentica umanità dell’uomo. Ma queste settorializzazioni tendono a chiudere in gabbie la conoscenza. Le persone, specie di cultura, si strutturano secondo modi di vivere spesso inconsapevoli e poco disposti ad un oltre. Osserviamo che sulle suddette scie giudizi e orientamenti possono risultare per certi versi largamente pre-programmati.

    Al tempo stesso il fuoriscire per alcuni aspetti dal razionalismo da parte dello spiritualismo e del pragmatismo mostra che l’umanità tende ad una piena espressione. Solo l’uomo autentico ed integrale, solo la coscienza spirituale e psicofisica nella Luce serena, a misura, è sempre più aperta al pieno ritrovarsi e anche al continuo oltre del mistero divino, umano, cosmico.

    Le gabbie sopra indicate tendono a costringere in schemi e dunque a ridurre la vita della persona ad un fare più che ad un sempre più profondo e libero essere. Siamo alle radici dello svuotamento attuale che sta conducendo la società al crollo sotto la guida di apparati come teleguidati dalla fatalità della tecnica.

    Molti, persino tra le gerarchie ecclesiastiche, sono nella morsa di queste strutturazioni. Così per esempio si finisce in fondo per ritenere meno determinante la formazione scolastica alla luce della propria identità e nello scambio con le altre. Il razionalismo spegne e appiattisce. Nelle scuole cattoliche si possono trasmettere le stesse astrazioni nozionistiche di quelle statali.

    Per tali motivi quando parliamo di un sistema telecomandato da pochi potenti e sopra ad essi dalla tecnica certo consideriamo il bisogno di lavorare o la smania di successo e guadagno di alcuni dell’apparato ma dobbiamo tenere conto anche della possibile inconsapevolezza di molti. Magari brava gente che decenni orsono sperava in un miglioramento sociale per tutti, specie per i più oppressi e ora si ritrova orientata dalle dinamiche svuotanti sopra accennate a pensare secondo le convenienze della finanza e dei padroni del web. In una apparente eterogenesi dei fini che in realtà era prevedibile ed è stata ben presto prevista, appunto perché strutturalmente programmata.

    Ormai solo un Dio ci può salvare, ha sostenuto persino un filosofo come Heidegger. Si deve diffondere la consapevolezza del bisogno di un salto di qualità, il passaggio dal razionalismo e dagli altri citati orientamenti ad esso opposti e da esso dipendenti alla libera maturazione di tutta la persona. https://gpcentofanti.altervista.org/una-chiave-sorprendentemente-semplice-ma-solo-dono-della-grazia/

  • Il popolo Italiano e non solo é “merce” come affermato nella bolla di Urbano VIII del 1302 “UNAM SANCTA ECCLESIAM” che istituì’ il famigerato DIRITTO MARITTIMO.
    I “servizi” di nazioni, in special modole “vincitrici” hanno da tempo il compito di soffocare ogni anelito di giustizia e pace, le stragi e gli omicidi politici docent!

  • complimenti ai giornalisti di Byoblu, per le domande puntuali agli ospiti e la mente sveglia. D’accordissimo anche con Grimaldi, un pò meno con Rizzo. Secondo me si dovrebbe documentare un pò meglio e riflettere a fondo su tutto l’argomento Covid e Sanità in generale, cose su cui anche la vera sinistra che lui rappresenta è completamente fuori target. Riconoscere le proprie carenze anzichè arrampicarsi sugli specchi, fa onore, soprattutto in uno spazio dialogante e non opprimente com’è questo. In particolare non è fare più tamponi o meno, non è fare più lockdown o meno et similia, è tutta la visione che è sbagliata. La reazione al Covid va affidata a medici seri e orientati al bene comune, probabilmente ciò che ne uscirebbe sarebbe qualcosa che ha poco o nulla a che fare con le attuali strategie del governo e questo ne misura la criminalità, visto i morti e il disastro economicoe e sociale che continua a causare .la Sanità va ripensata. Se la gente è sana ha bisogno di meno ospedali, meno medici e meno spesa. La sinistra storica ha sempre fatto l’opposto, pensando che il diritto alla salute fosse proporzionale alla spesa sanitaria. I liberali invece hanno ridotto la spesa e aumentato la malattia, intervenendo sulla cosiddetta scienza uffuciale e con lobbying sui governi, realizzando profitti stratosferici. Queste due impostazioni ugualmente sbagliate, danno per scontato che la malattia sia ineluttabile se non è addirittura imposta e una vita sana impossibile. Occorre insistere molto di più su stili di vita e alimentari corretti in modo da prevenire le malattie, non lasciare che la gente si ammali per poi dare cure più o meno gratuite. Qui c’è tanto da lavorare ma anche tanti risultati si possono guadagnare, visto il livello di mistificazione e ignoranza attuale sia di destra che di sinistra.

Marcia Della Liberazione

UNISCITI AI 10.600 ABBONATI CHE GIA’ ACCEDONO AI CONTENUTI RISERVATI DI BYOBLU

Sostieni l’Informazione Libera

Share via