SOSTIENI DONA SOTTOSCRIVI UN PIANO

GENETISTA FRANCESE SUL VACCINO MRNA: “FOLLIA FARLO SU POPOLAZIONE SANA”

La genetista Alexandra Henrion-Caude, Direttrice dell’Unità di ricerca genetica ed epigenetica dell’Istituto francese di ricerca sanitaria e medica, è intervenuta dall’emittente francese TVLibertés per parlare della tecnica a mRNA utilizzata in particolare con il vaccino predisposto dalla Pfizer contro il Covid. La genetista esprime le sue perplessità in merito ad un vaccino che non ha ancora superato la fase di sperimentazione e inoltre sostiene che sia del tutto folle pensare di somministrarlo alla popolazione sana.

Di seguito si riporta la traduzione dell’intervento della genetista.

Dottoressa: Lavoro in questo campo da 12 anni. Sono innanzitutto appassionata dell’RNA, sono convinta del potere dell’RNA di fare tantissime cose al punto di diventare editrice di una rivista dedicata al tema. Quindi se esiste una persona interessata alla possibilità di curare con l’RNA sono proprio io.

Giornalista: Lei non è refrattaria ad utilizzare l’RNA?

Dottoressa: No, sennò farei altro nella vita.

Giornalista: Quindi lei non ha un punto di vista dogmatico sulla questione?

Dottoressa: No, certo non sono contraria né ai vaccini né all’RNA. Anzi, sono molto dispiaciuta per quello che sta succedendo. Invece proprio perché conosco l’RNA e tutta la letteratura in materia ed il suo potenziale s che somministrarlo ad individui sani è una follia. Veramente penso sia qualcosa di inconcepibile. Tenuto conto della versatilità della molecola RNA, della sua capacità di interagire con una moltitudine di molecole, della capacità di suddividersi in piccole sequenze è capace di produrre una serie di conseguenze sull’organismo.
Per cui pensare di utilizzarlo su individui sani è una pura follia. Tra l’altro avevamo cercato nelle terapie VEGF (fattore di crescita dell’endotelio vascolare) di utilizzare l’RNA e non ci siamo ancora riusciti.
Quindi se non ci riusciamo sui malati farlo su una popolazione sana mi sembra una follia.
Non è una follia in assoluto ma lo è allo stato attuale dopo 10 anni di ricerche e sperimentazione.

UN CANALE TELEVISIVO UNICO NAZIONALE PER I CITTADINI. LA SFIDA, ENTRO IL 10 APRILE.

€307.204 of €150.000 raised

Youtube ha oscurato il canale di Byoblu. La giustificazione? Le riprese di una manifestazione di piazza di 7 mesi. Per i cittadini, niente diritto di cronaca! Oltre mezzo milione di iscritti costruiti in 14 anni di sacrifici andati in fumo. Duemila interviste a giudici della Corte Costituzionale, politici, economisti, magistrati, avvocati, giornalisti, intellettuali, duecento milioni di visualizzazioni video, tutti i vostri commenti, tutte le vostre condivisioni… tutto andato in fumo!
Abbiamo la possibilità di acquistare un canale nazionale sul digitale terrestre, in una buona numerazione, a un prezzo molto al di sotto del valore di mercato. Servono poco meno di 150 mila euro, e poi Byoblu e DavveroTV entreranno nelle case di tutti gli italiani, dalla Sicilia alla Valle d’Aosta. Bisogna raggiungere questa cifra entro il 10 aprile. Se ci state, se accettate la sfida, fate la vostra donazione ed entriamo, tutti insieme, nella storia, dalla porta principale.

Seleziona il metodo di pagamento
Informazioni Personali

Termini

Totale Donazione: €10,00 One Time

Utente anonimo

Anonimo

€30,00 15 Aprile 2021
Utente anonimo

Anonimo

€10,00 15 Aprile 2021
DC

Denis Casali

€25,00 14 Aprile 2021
A

Angel

€100,00 14 Aprile 2021

Perchè come dice Noam Chomsky nelle "10 leggi del potere", il potere lo detiene chi sta sotto, se è unito e non si lascia condizionare dall'industria delle P.R.. Ascoltiamo con attenzione quello che esce dal nostro cuore e confrontiamolo con quello… Leggi tutto

Perchè come dice Noam Chomsky nelle "10 leggi del potere", il potere lo detiene chi sta sotto, se è unito e non si lascia condizionare dall'industria delle P.R.. Ascoltiamo con attenzione quello che esce dal nostro cuore e confrontiamolo con quello che ci propina la così detta "informazione sicura"...... succederà qualcosa di fantastico!!!
Un abbraccio

T

Tecla

€10,00 14 Aprile 2021
DS

Daniela Sandri

€10,00 14 Aprile 2021

Solo verità!

Utente anonimo

Anonimo

€10,00 14 Aprile 2021
fa

fabrizio abbate

€10,00 14 Aprile 2021
Utente anonimo

Anonimo

€10,00 14 Aprile 2021
LC

Luigi Chiaro

€25,00 14 Aprile 2021
Utente anonimo

Anonimo

€25,00 14 Aprile 2021
mc

marco cerminara

€10,00 14 Aprile 2021

fanculo il vero fascismo nascente

I

Ion

€5,00 14 Aprile 2021
lt

lkjh ty

€10,00 14 Aprile 2021
lt

lkjh ty

€10,00 14 Aprile 2021
lt

lkjh ty

€10,00 14 Aprile 2021
lt

lkjh ty

€10,00 14 Aprile 2021
BC

Bruno Camerin

€50,00 14 Aprile 2021
Utente anonimo

Anonimo

€5,00 14 Aprile 2021
ri

riccardo iarocci

€25,00 14 Aprile 2021

....per il Vostro/Nostro grandioso progetto....

5 commenti

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • je pense que ce que vous dites est une folie, il est normal de faire le vaccin sur les personnes saines.
    autrement expliquer nous pourquoi ce serait OBLIGATOIRE, pas un choix, de vacciner tout les enfants à partir de 2 mois contre les maladies en suivant un calendrier bien précis.
    Les vaccinations contre la diphtérie, le tétanos, la poliomyélite, la coqueluche, l’infection à Haemophilus influenzae b, l’hépatite B, le méningocoque C, le pneumocoque, la rougeole, les oreillons et la rubéole sont obligatoires chez les nourrissons nés à partir du 1er janvier 2018.
    Calendrier des vaccinations 2019 (en vigueur) © Inpes
    1 mois : Tuberculose (BCG)
    2/4/11 mois (3 injections) : Diphtérie, Tétanos, Poliomyélite, Coqueluche, Méningites à Haemophilus influenzae b, Méningites, pneumonies et septicémies à pneumocoque, Hépatite B
    5 mois : Méningite et septicémies à méningocoque C (avec une 2ème injection à 12 mois et possible jusqu’à l’âge de 24 ans)
    12 mois : Rougeole, Oreillons, Rubéole (ROR) : première injection
    16-18 mois : Rougeole, Oreillons, Rubéole (ROR) : deuxième injection
    6 ans : Rappel de Diphtérie, Tétanos, Poliomyélite et Coqueluche
    11-13 ans : Rappel de Diphtérie, Tétanos, Poliomyélite et Coqueluche ; les filles peuvent faire le vaccin contre les infections à papillomavirus (HPV)
    heureusement la rechèrche à produit des résultats incroyable qui permettent à nos enfants, et aux adultes, de se proteger contre ces horribles maladie qui faisaient mourrir des milliers de personnes.
    ce que vous faites est tout simplement du terrorisme, vous devriez remercier tous ceux qui vaccinent leurs enfants car ils protègent les votres, et tout ceux qui, malheureusement ne peuvent pas le faire parce qu’ils ont des allergies graves,ou des maladies qui ne leur permettent pas de se vacciner, et c’est justement pour ça que ceux qui peuvent, doivent le faire!
    c’est normal que la présence d’une maladie aiguë avec fièvre au moment de la vaccination constitue une contre-indication, mais ça ne veux absolument pas dire qu’il ne doivent pas se vacciner, ils doivent tout simplement attendre que la fièvre passe.
    je comprends que la liberté d’expression vous permette de dire des sottises, mais ça ne veuT pas dire que ce que vous dites soit juste.
    je vous conseille de réflechir sur les consequences de ce que vous dites et ce serais beaucoup mieux d’éviter de terroriser les gens avec ces théories fondées sur des convinctions personelles”

  • Cara Ida, la sua connazionale ritiene che QUESTO vaccino a RNA (con tutte le incognite di una tecnica mai utilizzata, con un acido nucleico le cui reali funzioni sono lontane dall’essere totalmente comprese e con una breve sperimentazione) non debba essere somministrato a soggetti sani. Non ha nulla a che vedere coi vaccini di cui parla o col fatto che una vaccinazione “tradizionale” venga fatta a soggetti sani. In effetti è difficile chiamare ancora “vaccinazione” questa nuova tecnica. Anche se l’RNA non modifica il genoma, è noto che frammenti di RNA possono alterare l'”espressione genica” del DNA (ossia modificare i suoi ordini) e, così facendo, regolare il delicato equilibrio delle proteine nella cellula. Siamo proprio sicuri che frammenti e rimasugli dell’ mRNA introdotto con le nanoparticelle non influenzino, questa regolazione (è questo , in parte, il senso delle parole della genetista)? E soprattutto, cosa succederà quando cominceremo ad introdurlo di continuo per ogni malattia per cui riterremo UTILE farlo ? Non credo ci sia attualmente una risposta certa. Ma avremo qualche indicazione col proseguire della sperimentazione ATTUALMENTE in atto, con la somministrazione a milioni di persone. Dal punto di vista scientifico è un’occasione imperdibile, dal punto di vista etico, discutibile.

  • […] La genetista Alexandra Henrion-Caude, Direttrice dell’Unità di ricerca genetica ed epigenetica dell’Istituto francese di ricerca sanitaria e medica, è intervenuta dall’emittente francese TVLibertés per parlare della tecnica a mRNA utilizzata in particolare con il vaccino predisposto dalla Pfizer contro il Covid. La genetista esprime le sue perplessità in merito ad un vaccino che non ha ancora superato la fase di sperimentazione e inoltre sostiene che sia del tutto folle pensare di somministrarlo alla popolazione sana. Di seguito si riporta la traduzione dell’intervento della genetista. Dottoressa: Lavoro in questo campo da 12 anni. Sono innanzitutto appassionata dell’RNA, sono convinta del potere dell’RNA di fare tantissime cose al punto di diventare editrice di una rivista dedicata al tema. Quindi se esiste una persona interessata alla possibilità di curare con l’RNA sono proprio io. Giornalista: Lei non è refrattaria ad utilizzare l’RNA? Dottoressa: No, sennò farei altro nella vita. Giornalista: Quindi lei non ha un punto di vista dogmatico sulla questione? Dottoressa: No, certo non sono contraria né ai vaccini né all’RNA. Anzi, sono molto dispiaciuta per quello che sta succedendo. Invece proprio perché conosco l’RNA e tutta la letteratura in materia ed il suo potenziale so che somministrarlo ad individui sani è una follia. Veramente penso sia qualcosa di inconcepibile. Tenuto conto della versatilità della molecola RNA, della sua capacità di interagire con una moltitudine di molecole, della capacità di suddividersi in piccole sequenze è capace di produrre una serie di conseguenze sull’organismo. Per cui pensare di utilizzarlo su individui sani è una pura follia. Tra l’altro avevamo cercato nelle terapie VEGF (fattore di crescita dell’endotelio vascolare) di utilizzare l’RNA e non ci siamo ancora riusciti. Quindi se non ci riusciamo sui malati farlo su una popolazione sana mi sembra una follia. Non è una follia in assoluto ma lo è allo stato attuale dopo 10 anni di ricerche e sperimentazione. vedi il video della dottoressa: https://www.byoblu.com/2021/01/18/genetista-francese-sul-vaccino-mrna-follia-farlo-su-popolazione-sa… […]

Share via