SOSTIENI DONA SOTTOSCRIVI UN PIANO

IN SVIZZERA UN REFERENDUM PER ABROGARE LE RESTRIZIONI: UNA LEZIONE DI DEMOCRAZIA

In Italia le misure restrittive imposte dal Governo da più di 10 mesi hanno ormai assunto il carattere di dogma inconfutabile.

Modello italiano? In Svizzera hanno scelto un’altra strada

Le restrizioni sono come una nuova religione, non possono essere discusse dai cittadini, ma possono essere solo accettate come verità di fede, senza nemmeno passare al vaglio della prova scientifica. Secondo quindi i sacerdoti delle restrizioni, l’andamento dei contagi da Covid può avere una sola risposta e cioè l’inasprimento delle misure ai danni delle libertà dei cittadini.

E così i cittadini italiani si sentono intrappolati all’interno di una bolla, senza scorgere una via d’uscita, senza nemmeno più immaginare che al di fuori dell’Italia esiste un mondo che non ha seguito i dettami di questa nuova religione restrittiva. Prendiamo l’esempio della Svizzera.

Nel Paese che confina con ben 4 regioni italiane, Valle D’Aosta, Piemonte, Lombardia e Trentino, almeno fino alla metà di dicembre scorso non sono state applicate misure restrittive particolarmente stringenti. In Svizzera in sostanza è stato applicato il modello Svezia, quello cioè che predilige suggerimenti e raccomandazioni ai cittadini in luogo di imposizioni legislative dalla dubbia legittimità costituzionale. Insomma un approccio decisamente meno autoritario e paternalistico, ma che tende a dare maggiore fiducia alla popolazione.

Svizzera e Italia dunque, due diversi approcci a confronto che in termini di risultati concreti raggiunti sembrano dare ragione al Canton Ticino. Perché fino ad oggi il tasso di mortalità, e cioè il numero di morti sul totale della popolazione, in Svizzera si attesta allo 0,09%, contro quello italiano dello 0,13%. Anche il tasso di letalità, e cioè il numero di morti sul totale dei contagiati, rispecchia questo andamento. Con l’1,6% per la Svizzera e il 3,45% per l’Italia. Certo Paesi diversi, demografica diversa, ma nella scienza i numeri contano e il cosiddetto modello italiano non trova nessun riscontro alla prova dei fatti.

I cittadini svizzeri potranno esprimersi sulle misure restrittive

Da metà dicembre però il Governo svizzero avrebbe deciso di cambiare approccio, modificando quelli che erano semplici raccomandazioni in vere e proprie misure restrittive. Misure che tuttavia risultano essere ancora soft rispetto all’Italia. In Svizzera per esempio è tuttora permesso sciare. Tuttavia i cittadini svizzeri hanno comunque deciso di mobilitarsi per potersi perlomeno esprimere sulla necessità e legittimità di queste nuove misure. In questo senso l’Associazione Amici della Costituzione si è attivata raccogliendo oltre 90.000 firme. Sottoscrizioni che saranno utilizzate per indire un Referendum volto all’abrogazione delle misure restrittive introdotte dal Governo svizzero.

Una lezione di democrazia che arriva a pochi chilometri dall’Italia. Non esistono quindi solo i DPCM, i lockdown e i comitati tecnici scientifici. Vicino a noi c’è un popolo che si sta mobilitando e che crede che le libertà fondamentali non possano essere abrogate a tempo indefinito in nome di un’emergenza sfruttata da una certa politica per ampliare in modo autoritario i propri poteri.

AIUTACI A COMPENSARE GLI ABBONAMENTI RUBATI DA YOUTUBE

€15.275 of €100.000 raised

Youtube ha rubato alla TV dei cittadini migliaia di abbonamenti e ci ha tolto la possibilità di fare pubblicità. Vogliono soffocarci perché siamo “dannosi”. Omettono di dire che in realtà siamo “dannosi” solo per loro e per la loro brutale bramosia di controllo. Siamo invece aria fresca e pura per i cittadini.

Stiamo lavorando da mesi alla conversione delle entrate di Byoblu e di DavveroTV a formule che il potere non può controllare, ma abbiamo bisogno di comprare ancora un po’ di tempo. Siamo sul ring e non abbiamo finito di combattere.

Solo tu puoi suonare quel gong e permetterci di fare un altro round, perché il potere, che nulla ammette se non se stesso, non deve averla vinta: la tv dei cittadini deve continuare ad esistere. Devono capire che tutti i loro soldi non sono niente di fronte alla determinazione dei cittadini che si organizzano per fare da soli.

Siamo centinaia di migliaia. Forse milioni… Diamo una risposta secca. In cambio avrete qualcosa che neanche loro possono comprare: la libertà! Vi daremo programmi ancora migliori e ancora più coraggiosi. Noi non abbiamo paura di essere “controversi”.

Comprateci solo un altro po’ di tempo!
Claudio Messora

Seleziona il metodo di pagamento
Informazioni Personali

Termini

Totale Donazione: €10,00 One Time

L

Lucio

€5,00 26 Febbraio 2021

Condivido il pensiero....

Utente anonimo

Anonimo

€25,00 26 Febbraio 2021
Utente anonimo

Anonimo

€25,00 26 Febbraio 2021
MT

Mirco Tolentino

€25,00 26 Febbraio 2021

Continuate cosi! Bravi!

MG

Marco Gueli

€5,00 26 Febbraio 2021
Utente anonimo

Anonimo

€200,00 26 Febbraio 2021
CB

Carmelo Buono

€10,00 26 Febbraio 2021
CB

Carmelo Buono

€25,00 26 Febbraio 2021
mg

morgan guastamacchia

€10,00 26 Febbraio 2021
AF

Alessandro Forza

€30,00 26 Febbraio 2021

Grazie per la libera informazione

P

Paolo

€5,00 26 Febbraio 2021

Bravi

B

Bravo

€5,00 26 Febbraio 2021

👍

VD

Vincenzo Di Biase

€10,00 26 Febbraio 2021

libera donazione.

Utente anonimo

Anonimo

€10,00 26 Febbraio 2021
Utente anonimo

Anonimo

€5,00 26 Febbraio 2021
Utente anonimo

Anonimo

€10,00 26 Febbraio 2021
VB

Vanni Baldisseri

€10,00 26 Febbraio 2021

Grazie al vostro impegno la speranza non muore e ... sono certo riusciremo a far brillare la verità!

EL

ELENA LEGNANI

€25,00 26 Febbraio 2021
Utente anonimo

Anonimo

€10,00 25 Febbraio 2021
Utente anonimo

Anonimo

€10,00 25 Febbraio 2021

1 commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • Riguardo al referendum sulle restrizioni in Svizzera,credo che buona parte degli italiani voterebbero per avere sempre meno libertà,perché ormai irrecuperabili mentalmente,culturalmente,eticamente ecc. La consapevolezza e un cambio di coscienza si acquisiscono quando si è pronti,senza forzature. La nostra salvezza ha e avrà come presupposti collaborazione,unione d’intenti,creazione….

Marcia Della Liberazione

UNISCITI AI 10.600 SOSTENITORI

Sostieni l’Informazione Libera

Share via