SOSTIENI DONA SOTTOSCRIVI UN PIANO

TG BYOBLU24 | 25 GENNAIO 2021 | EDIZIONE 19.00

Alcune notizie del TG di oggi:

Il presidente del Consiglio Giuseppe Conte potrebbe salire al Colle nelle prossime ore per rassegnare le dimissioni. La notizia è trapelata nel pomeriggio da fonti parlamentari. Mattarella a questo punto potrebbe prendere atto della situazione e chiedere a Conte di verificare la sussistenza di una nuova maggioranza per un Conte-Ter oppure individuare una nuova figura, anche non politica, e dare il via ad un governo di scopo o di unità nazionale per traghettare il Paese verso nuove elezioni.

“Un divieto generale di contatti umani è una grave violazione dei diritti civili”. Così un giudice tedesco ha accolto il ricorso di una persona che era stata sanzionata per aver violato il lockdown aprendo così un importante dibattito sulla legittimità e soprattutto sull’efficacia e sulla proporzionalità di questi provvedimenti restrittivi. Sulla vicenda abbiamo anche sentito l’avvocato Mauro Sandri.

Giungono altri avvertimenti dall’Unione europea. I fondi del Recovery Fund che arriveranno, non si sa bene quando, saranno infatti vincolati alle cosiddette riforme strutturali. Bruxelles tra le varie cose chiede che l’Italia abolisca “Quota 100” per tornare alla legge Fornero e chiede, inoltre, la revisione della tassazione sugli immobili.

Gli imprenditori della ristorazione sono arrivati a Roma da tutta Italia per lanciare un ultimatum al Governo: fateci riaprire oppure disobbediremo in massa. La preoccupazione è che, se le misure restrittive si protrarranno ancora, almeno il 50% delle attività saranno costrette a chiudere cedendo alle multinazionali uno dei patrimoni d’eccellenza del nostro paese: l’enogastronomia.

Nei Paesi Bassi migliaia di manifestanti sono scesi in piazza ad Amsterdam, Eindhoven ed altre città per protestare contro il primo coprifuoco istituito nel Paese dopo la fine della II Guerra mondiale. La protesta, che era iniziata pacificamente, ha assunto modalità violente nel corso delle manifestazioni.
In migliaia sono scesi in piazza sabato notte anche nel centro di Madrid, protestando contro le restrizioni anti-Covid19 e gridando al “complotto”, rigorosamente senza mascherina nonostante l’obbligo di indossarla anche all’aperto.

AIUTACI A COMPENSARE GLI ABBONAMENTI RUBATI DA YOUTUBE

€41.703 of €100.000 raised

Youtube ha rubato alla TV dei cittadini migliaia di abbonamenti e ci ha tolto la possibilità di fare pubblicità. Vogliono soffocarci perché siamo “dannosi”. Omettono di dire che in realtà siamo “dannosi” solo per loro e per la loro brutale bramosia di controllo. Siamo invece aria fresca e pura per i cittadini.

Stiamo lavorando da mesi alla conversione delle entrate di Byoblu e di DavveroTV a formule che il potere non può controllare, ma abbiamo bisogno di comprare ancora un po’ di tempo. Siamo sul ring e non abbiamo finito di combattere.

Solo tu puoi suonare quel gong e permetterci di fare un altro round, perché il potere, che nulla ammette se non se stesso, non deve averla vinta: la tv dei cittadini deve continuare ad esistere. Devono capire che tutti i loro soldi non sono niente di fronte alla determinazione dei cittadini che si organizzano per fare da soli.

Siamo centinaia di migliaia. Forse milioni… Diamo una risposta secca. In cambio avrete qualcosa che neanche loro possono comprare: la libertà! Vi daremo programmi ancora migliori e ancora più coraggiosi. Noi non abbiamo paura di essere “controversi”.

Comprateci solo un altro po’ di tempo!
Claudio Messora

Seleziona il metodo di pagamento
Informazioni Personali

Termini

Totale Donazione: €10,00 One Time

Utente anonimo

Anonimo

€5,00 6 Marzo 2021
MS

Maria Luisa Scarpa

€10,00 6 Marzo 2021
Utente anonimo

Anonimo

€10,00 6 Marzo 2021
Utente anonimo

Anonimo

€10,00 6 Marzo 2021
AL

Andrea Lanconelli

€25,00 6 Marzo 2021

Grazie a chi lotta per la libertà di informazione

MR

Marta Rossini

€5,00 6 Marzo 2021

Grazie del vostro lavoro!!

L

Lorella

€10,00 6 Marzo 2021
Utente anonimo

Anonimo

€60,00 6 Marzo 2021
Utente anonimo

Anonimo

€25,00 6 Marzo 2021
GL

Giuseppe Laboccetta

€100,00 6 Marzo 2021

Non mollate , non vogliamo avere informazioni solo dal potere senza ascoltare posizioni alternative.

EP

Enrico Pace

€36,00 6 Marzo 2021
Utente anonimo

Anonimo

€100,00 6 Marzo 2021
Utente anonimo

Anonimo

€10,00 6 Marzo 2021
SG

Simona Giovale

€10,00 6 Marzo 2021

Non smettete di lottare, siete l'unica speranza di chi ancora sa pensare

SM

Stefania Meloni

€50,00 6 Marzo 2021
Utente anonimo

Anonimo

€25,00 6 Marzo 2021
mB

mirco Biondi

€50,00 6 Marzo 2021

La libertà non ha prezzo , grazie per quello che fate

LR

Lidia Rubin

€10,00 6 Marzo 2021

Grazie di tutto!!!!

G

Gaetano

€5,00 6 Marzo 2021

Siete semplicemente fantastici!
W la LIBERTÀ!

Utente anonimo

Anonimo

€100,00 6 Marzo 2021

5 commenti

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • La rivoluzione sociale della semplicita’
    Gennaio 25, 2021 / gpcentofanti

    Lo sfacelo galoppante della società attuale sembra avere le sue origini nello scientismo che ha preso sempre più il sopravvento nella cultura. L’uomo si è rinchiuso in una sua inesistente, riduttiva, astratta ragione perdendo la propria umanità. Si è spenta la ricerca alla luce della identità liberamente cercata e del solo allora autentico scambio con ogni persona di ogni credo, filosofia. Così l’uomo viene svuotato e reso facile preda delle manipolazioni di una formazione e di una informazione gestite a senso unico dal potere.

    Il razionalismo si è via via sempre più introdotto nella scuola con l’aura di una evidentemente falsa neutralità. “Non si può educare alla luce della fede cristiana per rispetto di chi cristiano non è”. E nella Chiesa si può essere stati talora impreparati ad un equilibrato discernimento, accettando questo falso neutralismo invece di controproporre, almeno nei tempi e nei modi adeguati, il binomio libere identità e scambio cui accennavo sopra.

    Il falso neutralismo della ragione astratta è stato dunque il cavallo di Troia per diffondere il politically correct del sistema, secondo un suo sviluppo culturale e storico per certi versi consequenziale. Le grandi ideologie ed il loro fallimento, il nichilismo, fino al falso, omologante, solidarismo odierno.

    Il razionalismo comporta una comprensione riduttiva, astrattamente concettuale e dunque un mero fare, spirituale, morale, un funzionare psicologico, in ogni cosa in fondo finendo nel tecnicismo. Bisogna tornare alla libera formazione, di cui sopra e dunque ad una rinnovata, plurale, partecipazione, a cominciare da cultura e informazione.

    Una ricerca dunque più viva, perché tendenzialmente in vissuti percorsi e in vissute condivisioni. Un percorso dove la persona è stimolata a cercare l’autentica sé stessa, un benessere autentico che aiuta a comprendere e a superare paure, ferite, risposte fasulle, che possono complicare la propria esistenza. Un cammino di discernimento sempre più profondo ed equilibrato che rende più consapevoli di sé, dell’altro e dei veri nodi della vita anche sociale. Uscendo dai formalismi istituzionali di una cultura intellettualisticamente vivisezionata in branche e così più facilmente preda delle logiche di apparato. Tornando invece alla crescita e alla condivisione autentiche, vie di una viva ricerca del vero e così anche di più adeguate competenze e di meglio vissuti ruoli.

    Vi è da sperare che non sia la distruzione totale di una società svuotata, manipolata, schiavizzata, a costringere i superstiti, se ve ne saranno, a cercare le vie autentiche dell’umano. Chiunque cerca sinceramente sé stesso sta così su una via di salvezza per la stessa umanità tendenzialmente superando il mero “funzionare” ad ogni livello.

  • Buona sera io fossi in voi userei YouTube solo per invitare gli internauti a guardare Byoblu24 e le altre attività che svolgete nella vostra piattaforma magari in modo graduale comunque complimenti

Share via