SOSTIENI DONA SOTTOSCRIVI UN PIANO

Addio a madre, maternità e latte materno, in Uk saranno sostituite da parole considerate non “discriminatorie” #Byoblu24

Allattamento al seno, madre, latte materno. E se questi termini sparissero dal vocabolario per essere sostituiti da un linguaggio più inclusivo e meno discriminatorio? 

È quello che starebbe avvenendo in Inghilterra. Un Trust del National Health Service (NHS), servizio sanitario inglese, sta pensando di utilizzare un linguaggio appunto più inclusivo di genere per i suoi servizi di maternità. Notizia riportata da diversi media inglesi fra questi anche la BBC.UK .

Così termini come allattamento al seno o madre saranno sostituiti rispettivamente con “allattamento al petto” e “genitore partoriente”. Maternità con “perinatale” e latte materno con “latte umano”. 

La Brighton and Sussex Medical School ( BSMS ) dovrebbe essere la prima ad adottare questo linguaggio nella comunicazione interna. Perché, spiegano, si tratta di una “sfida per l’identità di genere“. 

Il trust in questione ha twittato: “Il nostro approccio è stato attentamente valutato per essere inclusivo delle persone trans e non binarie che partoriscono”. 

I giornali inglesi parlano del primo trust ad aver introdotto una politica gender inclusiva per eliminare le diseguaglianze e le discriminazioni.

Utilizzare questi termini però non significherebbe adottare una politica discriminatoria al contrario? Queste battaglie lessicali sono davvero indispensabili? O si tratta di mere strumentalizzazioni (politiche) fini a se stesse?

Anche in Italia stiamo assistendo ad una virata in tal senso con l’ultima proposta del ministro Luciana Lamorgese di togliere dalla carta di identità dei ragazzi sotto i 14 anni la dicitura madre e padre e sostituirli con un più generico genitore 1 e genitore 2

La preoccupazione, ormai costante, di un politicamente corretto spesso porta ad una trasformazione dei propri diritti i quali più che essere tutelati diventano enunciati privi di contenuti. 

UN CANALE TELEVISIVO UNICO NAZIONALE PER I CITTADINI. LA SFIDA, ENTRO IL 10 APRILE.

€304.693 of €150.000 raised

Youtube ha oscurato il canale di Byoblu. La giustificazione? Le riprese di una manifestazione di piazza di 7 mesi. Per i cittadini, niente diritto di cronaca! Oltre mezzo milione di iscritti costruiti in 14 anni di sacrifici andati in fumo. Duemila interviste a giudici della Corte Costituzionale, politici, economisti, magistrati, avvocati, giornalisti, intellettuali, duecento milioni di visualizzazioni video, tutti i vostri commenti, tutte le vostre condivisioni… tutto andato in fumo!
Abbiamo la possibilità di acquistare un canale nazionale sul digitale terrestre, in una buona numerazione, a un prezzo molto al di sotto del valore di mercato. Servono poco meno di 150 mila euro, e poi Byoblu e DavveroTV entreranno nelle case di tutti gli italiani, dalla Sicilia alla Valle d’Aosta. Bisogna raggiungere questa cifra entro il 10 aprile. Se ci state, se accettate la sfida, fate la vostra donazione ed entriamo, tutti insieme, nella storia, dalla porta principale.

Seleziona il metodo di pagamento
Informazioni Personali

Termini

Totale Donazione: €10,00 One Time

Utente anonimo

Anonimo

€5,00 12 Aprile 2021
SN

Simona Nastasa

€10,00 12 Aprile 2021
mj

mjnhbg jhbv

€10,00 12 Aprile 2021
mj

mjnhbg jhbv

€10,00 12 Aprile 2021
LR

Lina Rubini

€100,00 12 Aprile 2021
Utente anonimo

Anonimo

€10,00 12 Aprile 2021
Utente anonimo

Anonimo

€10,00 12 Aprile 2021
Utente anonimo

Anonimo

€30,00 12 Aprile 2021
Utente anonimo

Anonimo

€5,00 12 Aprile 2021
PM

Patrizia Monaci

€10,00 12 Aprile 2021
GT

Giulio Trentin

€10,00 12 Aprile 2021

Verità libertà giustizia democrazia costituzione italiana sempre

gc

gianluca ciuffoli

€5,00 12 Aprile 2021
Utente anonimo

Anonimo

€10,00 12 Aprile 2021
Utente anonimo

Anonimo

€10,00 12 Aprile 2021
VT

Valentina Turaglio

€10,00 12 Aprile 2021

Grazie

RR

Remo Romeri

€10,00 12 Aprile 2021

Vogliamo un infomazione libera e autorevole.! Sempre avanti Byoblu vi aspettiamo a prestissimo.!🤗

R

Raffaele

€40,00 12 Aprile 2021

Grazie!!!!

DM

Davide M.

€5,00 12 Aprile 2021

In difesa della democrazia.

DN

Diego Nascig

€100,00 12 Aprile 2021
AB

Alfredo Bongianni

€10,00 12 Aprile 2021

Un mattoncino minuscolo per costruire il muro

5 commenti

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • In inglese “latte materno” si dice già “breast milk” e “allattamento al seno” si dice “breastfeeding”. Non capisco di quale cambiamento stiamo parlando.

  • E’ la versione (più (e)voluta dai tempi attuali) dei vecchi termini mediamente accettati e tollerati come: non udenti, non vedenti, diversamente abili…ecc, Potremmo trasferirli in diversamente uomo, diversamente donna, diversamente mamma, diversamente padre. Oltretutto mediamente non accettati dagli interessati stessi. Es.: In genere i “non udenti” preferiscono che li si chiami SORDI. Mi chiedo: ma un figlio che vive e cresce con due ..diversamente mamme o diversamente padri, nella vita quotidiana come si rapporta?….”ciao genitore1 vado a scuola….” oppure “ragazzo mio, ricordati comunque che sono pur sempre il tuo genitore 1”. Già…poi nemmeno “RAGAZZO” mio va più bene….si dovrebbe dire diversamente ragazza…. se nel caso?. Non ci capisco più niente….. forse è questo che vogliono? renderci tutti indefiniti e insicuri, quindi facilmente manipolabili? E’ questa l’eredità che stiamo lasciando ai “nostri figli” (termine molto in voga ultimamente usato quando si vogliono imporre “scelte” “impopolari”)?

  • Stanno FUORI DAL MONDO…LA MADRE R
    IMANE LA MADRE.
    IL LATTE RIMANE QUELLO MATERNO

    NO AL GENITORE 1
    NO AL GENITORE 2
    SÌ ALLA MADRE E AL PADRE

Share via