SOSTIENI DONA SOTTOSCRIVI UN PIANO

TRA PROTEZIONE DELLA SALUTE E TUTELA DELLE LIBERTÀ. QUALE IL GIUSTO EQUILIBRIO?

12-02-2021

È necessario un giusto contemperamento tra la protezione dell’interesse collettivo alla salute e la tutela delle libertà e dei diritti fondamentali dei singoli cittadini. In nome di una emergenza sanitaria, che in questo momento è regredita, il governo continua però a limitare diritti e libertà sancite nella nostra Costituzione.

Strettamente collegato a questo tema è quello della somministrazione dei vaccini. Non esiste alcun obbligo di sottoporsi ad essa e l’articolo 32 della Costituzione stabilisce che: “Nessuno può essere obbligato a un determinato trattamento sanitario se non per disposizione di legge”, aggiungendo subito dopo che “la legge non può in nessun caso violare i limiti imposti dal rispetto della persona umana”.
Nonostante questa garanzia, inizia a farsi strada una tesi che vorrebbe porre in capo agli operatori sanitari una sorta di obbligo morale e addirittura deontologico di sottoporsi alla vaccinazione anti Covid.
Ha fatto discutere una nota dal titolo “Il medico di fronte alla vaccinazione anti Sars-CoV-2”, pubblicata dall’ordine provinciale dei medici di Bologna.
In essa si legge che “non sarebbe deontologicamente corretto e né rispettoso delle vittime da Covid-19, in particolare in questo momento storico, che da parte anche solo di pochi medici provenissero voci contrarie alla vaccinazione, non sostenute da alcuna evidenza e basate solo su notizie non verificate o, peggio ancora, artatamente interpretate”.
È legittima una simile posizione da parte di un ordine professionale dinanzi ad un vaccino che utilizza nuove tecnologie (l‘mRna messaggero), che ha avuto tempi di sperimentazione abbreviati rispetto a quelli ordinari e di cui non abbiamo ancora i dati definitivi sull’efficacia e sicurezza?

Qual è il giusto equilibrio tra tutela della salute collettiva e libertà personale?
Quali sono le tutele giuridiche nel caso in cui venisse imposto a determinate categorie un obbligo di sottoporsi al trattamento sanitario dietro minaccia di sanzioni disciplinari anche gravi come la radiazione?
Ne discutiamo, analizzando gli aspetti giuridici e medici, con l’avvocato Alessandra Devetag, l’avvocato Mirella Manera (autrici di una nota di risposta a quella dell’ordine dei medici di Bologna), la dottoressa Anna Rita Iannetti, medico specializzato nel settore della prevenzione e il dottor Raffaele Varvara, infermiere e attivista politico.

UN CANALE TELEVISIVO UNICO NAZIONALE PER I CITTADINI. LA SFIDA, ENTRO IL 10 APRILE.

€309.652 of €150.000 raised

Youtube ha oscurato il canale di Byoblu. La giustificazione? Le riprese di una manifestazione di piazza di 7 mesi. Per i cittadini, niente diritto di cronaca! Oltre mezzo milione di iscritti costruiti in 14 anni di sacrifici andati in fumo. Duemila interviste a giudici della Corte Costituzionale, politici, economisti, magistrati, avvocati, giornalisti, intellettuali, duecento milioni di visualizzazioni video, tutti i vostri commenti, tutte le vostre condivisioni… tutto andato in fumo!
Abbiamo la possibilità di acquistare un canale nazionale sul digitale terrestre, in una buona numerazione, a un prezzo molto al di sotto del valore di mercato. Servono poco meno di 150 mila euro, e poi Byoblu e DavveroTV entreranno nelle case di tutti gli italiani, dalla Sicilia alla Valle d’Aosta. Bisogna raggiungere questa cifra entro il 10 aprile. Se ci state, se accettate la sfida, fate la vostra donazione ed entriamo, tutti insieme, nella storia, dalla porta principale.

Seleziona il metodo di pagamento
Informazioni Personali

Termini

Totale Donazione: €10,00 One Time

GC

Gianluca Cicchetti

€10,00 18 Aprile 2021

Non dovete mollare mai!

Utente anonimo

Anonimo

€50,00 18 Aprile 2021
GC

GIANFRANCO COLELLA

€15,00 18 Aprile 2021

#IoStoConByoblu

GS

Giacomo Signorelli

€10,00 18 Aprile 2021

Uniti siamo forti

Utente anonimo

Anonimo

€50,00 18 Aprile 2021
CB

Caterina Busco

€20,00 18 Aprile 2021
MB

Marco Barboni

€10,00 18 Aprile 2021
G

Giulio

€10,00 18 Aprile 2021

Avanti cosi.

SF

Silvia Franchetto

€10,00 18 Aprile 2021

Bravissimi, professionali e dedicati. Avanti così.

Utente anonimo

Anonimo

€10,00 18 Aprile 2021
CS

Cristina Stocchi

€25,00 18 Aprile 2021
SS

Simonetta Scotto di carlo

€20,00 18 Aprile 2021

X un informazione libera. Da parte di... Antonietta Pellegrini

AZ

Alessia Zumerle

€25,00 18 Aprile 2021
Utente anonimo

Anonimo

€25,00 18 Aprile 2021
Utente anonimo

Anonimo

€10,00 18 Aprile 2021
Utente anonimo

Anonimo

€10,00 18 Aprile 2021
PR

Patrizia Reti

€10,00 18 Aprile 2021
CP

Carmelo Patanè

€25,00 18 Aprile 2021

Sono solidale.

EC

Eraldo Conte

€25,00 17 Aprile 2021

Molto Bravi

Dite Le Cose Come Dovrebbero Essere

sa

silvana addis

€10,00 17 Aprile 2021

Sono ferma da oltre un anno e non posso di più ma ... grazie

11 commenti

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • purtroppo è così, sono una dipendente di una azienda sanitaria, anche qui esistono gli stessi comportamenti; vogliono applicare la 81/2008 a questa situazione, chiamando il personale ad una presunta responsabilità sociale, che in realtà non esiste in questo caso, perché ti spacciano per postulati affermazioni che non sono per niente certezze

  • Da un punto di vista di metodo, suggerirei di chiedere, da parte dei medici che vogliono chiarirsi le idee, all’Ordine Provinciale dei Medici di Bologna di fornire gli strumenti per poter effettuare l’analisi in proprio delle possibili controindicazioni dei vaccini. Ovvero mettere a disposizione dei medici che lo chiedono tutti gli strumenti ed i laboratori necessari per are le loro ricerche ed analisi. Peché se devo dimostrare io personalmente che ci sono dei rischi mi devono dare gli strumenti per studiare la cosa e verificarla personalmente, altrimenti nonpotrò mai spere se il mio paziente corre dei rischi o meno.

  • Se esistesse qualche organismo, virus batterio e cose di questo genere che avesee il potere di fare stragi di masse di persone chi ha il potere ne faciliterebbe la diffusione perché il loro obiettivo finale è proprio questo e non essendoci in natura nulla del genere cercano qualcosa che lo possa surrogare ad esempio questi preparati che loro chiamano impropriamente vaccini

  • Complimenti per le vostre trasmissioni, che seguo sempre con molto interesse.
    Devo però fare un commento a quanto è stato detto in quest’ultima.
    Purtroppo il parlamento europeo non si è espresso sull’obbligo vaccinale come ha detto l’Avv. Mirella MANERA, è stato il Consiglio d’Europa (un’altra organizzazione internazionale con 47 stati membri) con una raccomandazione ai suoi stati membri e all’Unione Europea con la Risoluzione 2361(2021) Art. 7.3.1 e 7.3.2, la quale rimane solamente un atto politico.
    Speriamo che si esprima nello stesso modo anche l’Unione Europea.
    Cordiali saluti,
    Giovanni CARRA

  • Se nei vaccini ci sono cellule embrionali, come dichiarato nel bugiardino, vi è anche la possibilità di obiezione di coscienza. Un cristiano, ma anche un non credente, non può accettare la vivisezione di un embrione volontariamente abortito, per l’estrazione di cellule destinate alla produzione di qualsivoglia vaccino. E’ un crimine contro l’umanità.

  • E da tempo che non vedete la concausa maturata per elargire a ( diluvio) i vaccini, ora non e mica vero che la Lorenzin è alla base del fatto?
    Che ci siano conflitti visibili non si vede?
    ??‍♂️ciao

  • Lavoro, come educatore, in una comunità alloggio per persone speciali. Due giorni fa anche da noi è iniziata la campagna vaccinale, conclusasi ieri. Alcuni colleghi e alcuni ospiti, consigliati dai parenti, non si volevano vaccinare, ma dopo l’ opera di convincimento dei medici dell’ Asl hanno cambiato idea e l’ hanno fatto. I medici hanno rassicurato tutti che il vaccino non fa male, che è l’ unica soluzione per uscire da questa pandemia, e hanno citato diversi casi dove sono morte persone a causa del covid che stavano in perfetta salute. Come si fa a contraddire un medico? Però la maggior parte dei colleghi ha deciso di farlo per paura di perdere il posto di lavoro. Il vaccino è facoltativo? direi proprio di no. Io sono l’ unico che non l’ ha fatto. Mi hanno chiesto comunque di firmare il rifiuto, che non ho firmato perchè secondo me non ha senso farlo, anche perchè nel modulo c’ è questa frase ” Sono stato correttamente informato……… nonchè le conseguenze per un eventuale rifiuto ” mi è sembrata una frase un pò terroristica, non ho capito quali possano essere le conseguenze. Penso di prendermi un periodo di aspettativa perchè, se malauguratamente dovesse succedere qualcosa di grave, la colpa sarebbe la mia, dell’ unico che non si è vaccinato e sinceramente non ho voglia di subire la gogna dell’ opinione pubblica. Non sto li a dirvi quanto mi prema la salute degli ospiti della struttura, mai metterei in pericolo la loro salute, penso di aver salvato la vita a due di loro, perchè sono quello che sta più attento a questo aspetto. Nei prossimi giorni cercherò di parlare con i medici dell’ Asl per capire quali sono le conseguenze per chi si rifiuta. Volevo sottolineare l’ ultimo punto del modulo di consenso ” non è possibile al momento prevedere danni a lunga distanza ” ne avete parlato in modo chiaro nel video. Ma non esiste il principio di precauzione? e se i danni fossero di gran lunga maggiori dei benefici? per sicurezza non uso questa cura. Dovrebbe essere un ragionamento logico

  • Erasmo

    Oggi neanche l’Ostia consacrata nelle chiese viene più assunta ad occhi chiusi, figuriamoci un medicinale che si spaccia per vaccino.
    Qualcosa di buono per definizione non può esistere in quanto è un controsenso in termini. Si notano invece Abusi di potere e Prese di posizione incoerenti sia nelle definizioni che per la Costituzione nella quale si dice fin dal primo articolo che la sovranità appartiene al popolo e non allo Stato e qui è già sottointeso il rispetto per le scelte individuali fronte a qualunque situazione o momento storico.
    Che l’Amore, la Libertà e la Verità trionfino sempre.
    SALUTI

Share via