SOSTIENI DONA SOTTOSCRIVI UN PIANO

#IoFestival, la nuova iniziativa per aprire e tornare a lavorare

#IoFestival è un’iniziativa che parte dall’unione di quattro associazioni. AFI (Associazione Fieristi Italiana), Movimento Imprese, #IoApro e Coemm-Clemm, Comitato etico mondo migliore. Tutte unite dallo stesso intento: recuperare la libertà, il lavoro e la dignità.

Dal 2 al 6 di marzo, a Sanremo, in Piazza Colombo, in uno spazio autorizzato e circoscritto sorgerà il palcoscenico del Festival dell’apertura italiana su cui si alterneranno, dalle 17.00 alle 21, gli esponenti delle quattro associazioni. Insieme a tanti artisti, musicisti di spicco e personalità dello spettacolo.

#IoApro nel video di presentazione dell’evento: “Finalmente tutte le categorie danneggiate dai DPCM si ritroveranno insieme sotto l’hashtag #IoFestival che si svolgerà a Sanremo, un evento spettacolare dove artisti, imprenditori e lavoratori di tutta Italia verranno a dire la loro perché dopo 1 anno di pandemia non ce la fanno più”.

“Ricordiamoci chi siamo un popolo forte che vuole essere libero, il momento di agire é ORA uniti” ha dichiarato il Coemm Clemm. 

UN CANALE TELEVISIVO UNICO NAZIONALE PER I CITTADINI. LA SFIDA, ENTRO IL 10 APRILE.

€306.819 of €150.000 raised

Youtube ha oscurato il canale di Byoblu. La giustificazione? Le riprese di una manifestazione di piazza di 7 mesi. Per i cittadini, niente diritto di cronaca! Oltre mezzo milione di iscritti costruiti in 14 anni di sacrifici andati in fumo. Duemila interviste a giudici della Corte Costituzionale, politici, economisti, magistrati, avvocati, giornalisti, intellettuali, duecento milioni di visualizzazioni video, tutti i vostri commenti, tutte le vostre condivisioni… tutto andato in fumo!
Abbiamo la possibilità di acquistare un canale nazionale sul digitale terrestre, in una buona numerazione, a un prezzo molto al di sotto del valore di mercato. Servono poco meno di 150 mila euro, e poi Byoblu e DavveroTV entreranno nelle case di tutti gli italiani, dalla Sicilia alla Valle d’Aosta. Bisogna raggiungere questa cifra entro il 10 aprile. Se ci state, se accettate la sfida, fate la vostra donazione ed entriamo, tutti insieme, nella storia, dalla porta principale.

Seleziona il metodo di pagamento
Informazioni Personali

Termini

Totale Donazione: €10,00 One Time

LB

Luciana Braga

€25,00 14 Aprile 2021

Lascio la mia offerta a chi ancora si può ascoltare

Utente anonimo

Anonimo

€25,00 14 Aprile 2021
GC

Giuseppe Calabria

€25,00 14 Aprile 2021

No alla censura. Viva la LIBERTÀ

Utente anonimo

Anonimo

€10,00 14 Aprile 2021
Utente anonimo

Anonimo

€10,00 14 Aprile 2021
GC

Giorgiana Costantini

€5,00 14 Aprile 2021
Utente anonimo

Anonimo

€10,00 14 Aprile 2021
FM

Fabrizio Muccio

€5,00 14 Aprile 2021
Utente anonimo

Anonimo

€5,00 14 Aprile 2021
AD

Antonio Doretto

€10,00 14 Aprile 2021

Tutti hanno diritto di manifestare liberamente il proprio pensiero con la parola, lo scritto e ogni altro mezzo di diffusione.

Utente anonimo

Anonimo

€5,00 14 Aprile 2021
FI

Felice Isoldi

€25,00 14 Aprile 2021

Complimenti per quello che fate, é fondamentale. Sono con voi.

MG

Maurizio Girardi

€10,00 14 Aprile 2021

Sostengo Byoblu perché credo in una comunità informata, consapevole e liberale.

mm

massimiliano moretti

€5,00 14 Aprile 2021

Avanti cosi!

gg

giulia gualandri

€11,11 14 Aprile 2021

nonostante non abbia la tv voglio sostenere questa iniziativa ammirevole e coraggiosa

SB

Simone Bacciocchi

€25,00 14 Aprile 2021
Utente anonimo

Anonimo

€25,00 14 Aprile 2021
G

Giovanni

€5,00 14 Aprile 2021
Utente anonimo

Anonimo

€10,00 14 Aprile 2021
Utente anonimo

Anonimo

€10,00 14 Aprile 2021

5 commenti

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • Da quando è iniziata questa farsa del virus, che esiste ma è stato sopravvalutato per il potere, i supermercati sono rimasti aperti e non ci sono stati morti tra il personale e si creano “assembramenti”, parola che detesto, continuamente. È anche necessario controllare gli ospedali, checché se ne dica non tutti i medici sono brave persone. Purtroppo ho avuto l’esperienza diretta di un medico che voleva ricoverare nel reparto covid una persona malata terminale di cancro senza prima effettuare un tampone. Tra l’altro la signora era uscita dall’ospedale tre giorni prima e quindi aveva fatto tamponi negativi. Infine, giustamente, i mercatini sono aperti e tutti sappiamo quante persone lì frequentano, quindi perché non aprire cinema, teatri, Musei? Siamo in mano ad incapaci che, per una mortalità bassa che hanno affrontato in modo irresponsabile, tengono una nazione sotto dittatura. Grazie per la voce di dissenso responsabile che portate avanti.

Share via