SOSTIENI DONA SOTTOSCRIVI UN PIANO

La guerra per la libertà di informazione – Claudio Messora e Francesco Toscano

Claudio Messora, intervistato da Francesco Toscano, sulla nuova sospensione per due settimane di Byoblu, e sulla guerra per la libertà di parola.

Nessuna rivoluzione si può fare senza il sostegno del popolo. Aiutateci a cambiare le regole del gioco e a difendere il pluralismo dei media contro il pensiero unico che chiude ogni spazio di libertà. Sosteneteci voi, e avrete l’informazione di cui avete assoluto bisogno per capire e decidere.

UN CANALE TELEVISIVO UNICO NAZIONALE PER I CITTADINI. LA SFIDA, ENTRO IL 10 APRILE.

€306.744 of €150.000 raised

Youtube ha oscurato il canale di Byoblu. La giustificazione? Le riprese di una manifestazione di piazza di 7 mesi. Per i cittadini, niente diritto di cronaca! Oltre mezzo milione di iscritti costruiti in 14 anni di sacrifici andati in fumo. Duemila interviste a giudici della Corte Costituzionale, politici, economisti, magistrati, avvocati, giornalisti, intellettuali, duecento milioni di visualizzazioni video, tutti i vostri commenti, tutte le vostre condivisioni… tutto andato in fumo!
Abbiamo la possibilità di acquistare un canale nazionale sul digitale terrestre, in una buona numerazione, a un prezzo molto al di sotto del valore di mercato. Servono poco meno di 150 mila euro, e poi Byoblu e DavveroTV entreranno nelle case di tutti gli italiani, dalla Sicilia alla Valle d’Aosta. Bisogna raggiungere questa cifra entro il 10 aprile. Se ci state, se accettate la sfida, fate la vostra donazione ed entriamo, tutti insieme, nella storia, dalla porta principale.

Seleziona il metodo di pagamento
Informazioni Personali

Termini

Totale Donazione: €10,00 One Time

Utente anonimo

Anonimo

€10,00 14 Aprile 2021
Utente anonimo

Anonimo

€10,00 14 Aprile 2021
GC

Giorgiana Costantini

€5,00 14 Aprile 2021
Utente anonimo

Anonimo

€10,00 14 Aprile 2021
FM

Fabrizio Muccio

€5,00 14 Aprile 2021
Utente anonimo

Anonimo

€5,00 14 Aprile 2021
AD

Antonio Doretto

€10,00 14 Aprile 2021

Tutti hanno diritto di manifestare liberamente il proprio pensiero con la parola, lo scritto e ogni altro mezzo di diffusione.

Utente anonimo

Anonimo

€5,00 14 Aprile 2021
FI

Felice Isoldi

€25,00 14 Aprile 2021

Complimenti per quello che fate, é fondamentale. Sono con voi.

MG

Maurizio Girardi

€10,00 14 Aprile 2021

Sostengo Byoblu perché credo in una comunità informata, consapevole e liberale.

mm

massimiliano moretti

€5,00 14 Aprile 2021

Avanti cosi!

gg

giulia gualandri

€11,11 14 Aprile 2021

nonostante non abbia la tv voglio sostenere questa iniziativa ammirevole e coraggiosa

SB

Simone Bacciocchi

€25,00 14 Aprile 2021
Utente anonimo

Anonimo

€25,00 14 Aprile 2021
G

Giovanni

€5,00 14 Aprile 2021
Utente anonimo

Anonimo

€10,00 14 Aprile 2021
Utente anonimo

Anonimo

€10,00 14 Aprile 2021
Utente anonimo

Anonimo

€5,00 13 Aprile 2021
FL

Fausto Lazzari

€15,00 13 Aprile 2021

Grazie per il vostro lavoro, dedizione ed obbiettivi.
Bravi. Continuate così!
Con stima,
Fausto Lazzari

BN

Bruno Negra

€50,00 13 Aprile 2021

Sostengo Byoblu e auguro al lavoro di tutti lunga vita, affinché si possa continuare ad alimentare una comunità informata liberamente. Usiamo il nostro cervello!

10 commenti

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • Nella cultura attualmente prevalente la ricerca del vero può finire per contare poco. Per partecipare al dibattito pubblico bisogna per esempio rivestire ruoli istituzionali. Nella frammentazione delle materie ciò può comportare specializzazioni senza vissuti sguardi d’insieme già così favorendo il tecnicismo e di qui le logiche d’apparato. Oppure è necessario diventare famosi grazie ai media che oggi sono in larga parte nelle mani di pochi potenti della finanza e di internet. Al punto che la fama può risultare, come in ognuna delle vie che qui cito, un possibile titolo di demerito, ossia un segnale di appartenenza al sistema.

    Oppure ancora bisogna essersi creati in qualche modo uno spazio particolare nella vita quotidiana ma anche ciò può dipendere da un potere che non ostacoli in vari modi, talora persino inconsapevoli, una pur di per sé evidente fecondità anche nel concreto.

    Si potrebbe dunque essere preparatissimi, aver aperto strade mirabolanti nella cultura, anche con una ricca ed incisiva varietà di scoperte, si potrebbe, persino ulteriormente, aver manifestato un’efficacia fuori dal comune per esempio nell’aiutare la rinascita complessiva, pure psicologica, delle singole persone e delle realtà territoriali e non essere conosciuti e non poter intervenire nella varia grande comunicazione.

    Si può aggiungere che ciò è dovuto anche alla circostanza che appunto il razionalismo prevalente tratta una cultura di concetti mentre Gesù insegna che la Parola e le parole vere sono semi, ossia grazie che illuminano la coscienza spirituale e psicofisica, il cuore e, se si cerca di accoglierle, fanno maturare la persona. Insomma consapevolezze esistenziali che si possono più facilmente trasmettere gradualmente nella condivisione continuata, dal vivo.

    Ancora una volta la prima a beneficiare di tante vie nuove è, come al tempo di Gesù, la gente che ne sperimenta concretamente l’aiuto. Spesso senza neanche troppo avvedersi della novità della cosa. Mentre più difficilmente possono cogliere il senso profondo di tali piste e i suoi effetti concreti i potenti dai loro palazzi.

    La sete di Luce invece di venire alimentata dalla cultura può venirne dunque profondamente spenta prima di tutto e anzi, come visto, principalmente nelle istituzioni. Una società che stimola lo svuotamento non può che tendere a crollare.

    Il percorso verso il disfacimento totale sembra via via divenire un sempre più ripido precipizio. Sarà la rovina a costringere ad un salto di qualità, se qualcuno sopravviverà?

    Cosa si può fare? Le vie del Signore non sono le nostre vie. Una strada sarebbe quella di riconoscere ad ogni persona il diritto di scegliere, fin dalla scuola, di venire formata alla luce dell’identità liberamente ricercata e nel solo allora autentico scambio con le altre. Stimolando un’uscita per esempio dall’attuale astratto e omologante razionalismo, solidarismo e favorendo una vissuta autentica ricerca. Una concreta sete di verità capaci di dare vita davvero. E così animando tendenzialmente una nuova viva, non formalistica, partecipazione. Vero terreno di crescita anche dei ruoli e delle competenze.
    https://gpcentofanti.altervista.org/il-sistema-e-lirresistibile-traboccare/

  • La dittatura si può definire “dolce”, solo perchè finora le proteste sono state “timide”. Solo di fronte ad una vera protesta la dittatura mostrerà la sua vera natura, ma dubito che la vedremo

  • Grazie vi seguo da sempre e la mia gratitudine riguarda il fatto che riuscite a mantenere viva in me la speranza. Sono con voi… Pronto a tutto…. Avete la mia completa disponibilità… Se servirà chiamare in causa il popolo io sono qui. Attendo solo la chiamata.

  • il tempo delle argomentazioni è finito. La dialettica democratica non è praticabile. La magistratura è latitante, il parlamento è quello che è, quindi???

  • Ma Byoblu per rastrellare finanziamenti non potrebbe lanciare una sottoscrizione, che so, di titoli di credito? Con tutti gli economisti e addetti alla finanza che avete avuto modo di conoscere non potreste trovare il modo di acquisire una migliore sicurezza finanziaria ? Si ok dovreste entrare in borsa e il rischio di essere fagocitati dal Sistema sarebbe presente, ma almeno diventereste più autonomi e poi vi giochereste la partita sulla Comunicazione, vi immaginate cosa potrebbe succedere? Vi seguo sempre con assiduità, forza ragazzi!

  • Ho capito bene?
    E’ stata fatta una proposta da Byoblu ad accogliere VOXItalia?

    OTTIMA IDEA!!!

    L’unione fa la forza. Se verrà fatto raddoppierò il mio contributo 😉

  • egregio Claudio, potrei suggerire anche questa iniziativa:
    un invio di e-mail ad aziende (D.E.M.) in modo massivo tramite piattaforme (es: Voxmail; opendem per citarne alcune) che abbiano già profilato e acconsentito la ricezione (GDPR; etc …) – invitando gli imprenditori a seguire il video (non ricordo al momento il nome) specificando lo scenario economico e finanziario a cui andremo in contro a breve. Il costo può essere sostenuto tramite pochi contributi (me compreso). Si tratta di dar maggior visibilità all’informazione e all’eventuale richiesta di investire in promozione. La quantità di richieste è direttamente proporzionale alla quantità di informazioni inviate. Questi invii potrebbero farli anche semplici p.Iva. Creiamo un database sufficientemente grande per un pensiero unico evolutivo e non fazioso in grado di risvegliare un senso democratico nelle persone.

Share via