SOSTIENI DONA SOTTOSCRIVI UN PIANO

VACCINO PORTA A PORTA, IL PIANO DELLA TASK FORCE MILITARE

VACCINO PORTA A PORTA, IL PIANO DELLA TASK FORCE MILITARE

4/03/2021 – Lo scenario che potrebbe aprirsi nelle prossime settimane in Italia è quello di una somministrazione del vaccino, porta a porta, con l’aiuto dell’esercito italiano.

Già dalla prima ondata del coronavirus, i militari hanno svolto diversi ruoli nella gestione dell’emergenza, per questo motivo, il generale Luciano Portolano a capo del Comando operativo di vertice interforze (COI) e alla testa della task force militare anticovid del Governo Draghi, afferma in un’intervista: “Siamo andati nelle Rsa, negli ospedali civili. E su richiesta del Ministero della Salute, potremmo anche supportare l’attività di vaccinazione nelle scuole, negli uffici e dove sarà necessario su tutto il territorio nazionale, compatibilmente con le risorse disponibili”.

Il governo ed i militari sembrano decisi a fare sul serio. Per quanto riguarda il personale, verrebbero messi in campo una media giornaliera di 1.700 militari, 500 medici e 800/900 infermieri, oltre a personale preposto alla sicurezza e al sostegno logistico. A questo si aggiungono oltre 250 mezzi di varia tipologia, 80 aeromobili, tra aerei ed elicotteri, nonché 10 laboratori biomolecolari stanziali e 2 mobili.

Un vero e proprio assetto da guerra per combattere quello che definiscono “il nemico, un virus invisibile e imprevedibile”. Un’operazione che però rischia di incutere timore nella popolazione e domande: perché dispiegare i militari se in Italia non esiste un obbligo vaccinale contro il covid19? Fino a prova contraria vige l’articolo 32 della nostra Costituzione secondo il quale nessun trattamento sanitario può essere disposto se non per legge, legge che deve rispettare i diritti inviolabili della persona umana.

Portolano, con esperienza nei Balcani, Afghanistan, Iraq, Iran e Libano intanto sembra non avere dubbi: “Tra le azioni mitigatrici che ritengo sia opportuno implementare rientra il più attento rispetto delle norme che vengono dettate dal ministero della Salute. Disciplina, rigore nell’applicazione delle misure di sicurezza, di protezione individuale, sono gli unici veri strumenti che penso ci possano tutelare, al momento, da questo nemico in attesa della vaccinazione”.

UN CANALE TELEVISIVO UNICO NAZIONALE PER I CITTADINI. LA SFIDA, ENTRO IL 10 APRILE.

€301.646 of €150.000 raised

Youtube ha oscurato il canale di Byoblu. La giustificazione? Le riprese di una manifestazione di piazza di 7 mesi. Per i cittadini, niente diritto di cronaca! Oltre mezzo milione di iscritti costruiti in 14 anni di sacrifici andati in fumo. Duemila interviste a giudici della Corte Costituzionale, politici, economisti, magistrati, avvocati, giornalisti, intellettuali, duecento milioni di visualizzazioni video, tutti i vostri commenti, tutte le vostre condivisioni… tutto andato in fumo!
Abbiamo la possibilità di acquistare un canale nazionale sul digitale terrestre, in una buona numerazione, a un prezzo molto al di sotto del valore di mercato. Servono poco meno di 150 mila euro, e poi Byoblu e DavveroTV entreranno nelle case di tutti gli italiani, dalla Sicilia alla Valle d’Aosta. Bisogna raggiungere questa cifra entro il 10 aprile. Se ci state, se accettate la sfida, fate la vostra donazione ed entriamo, tutti insieme, nella storia, dalla porta principale.

Seleziona il metodo di pagamento
Informazioni Personali

Termini

Totale Donazione: €10,00 One Time

GC

Giulio Cipriani

€50,00 11 Aprile 2021

Grazie del vostro impegno in questa grande battaglia!! Avanti tutta!!

VV

Veronica Visani

€10,00 11 Aprile 2021
AA

Antonio Azzato

€10,00 11 Aprile 2021

Contro ogni bavaglio.

Utente anonimo

Anonimo

€10,00 11 Aprile 2021
Utente anonimo

Anonimo

€10,00 11 Aprile 2021
MP

Michele Pappagallo

€25,00 11 Aprile 2021

Bravi andate avanti meritiamo di più ! Giustizia per l'umanita

SR

Stefania Raffaelli

€10,00 11 Aprile 2021

Forza!

fb

francesca biancolin

€70,00 11 Aprile 2021

Fieri di finanziare un progetto serio di informazione libera!!! Da parte mia, della mia famiglia e del Gruppo Azzano!!!

SB

STEFANO BELLINI

€50,00 11 Aprile 2021

Contribuisco a sostenere il vostro lavoro quotidiano perché condivido appieno il vostro punto di vista su tanti argomenti. Un grosso in bocca al lupo a tutta la redazione

AD

ALFREDO DONATINI

€10,00 11 Aprile 2021

Restare uniti e consapevoli piu' che mai!

Utente anonimo

Anonimo

€25,00 11 Aprile 2021
Utente anonimo

Anonimo

€10,00 11 Aprile 2021
Utente anonimo

Anonimo

€5,00 11 Aprile 2021
Utente anonimo

Anonimo

€50,00 11 Aprile 2021
LF

Laura Fortuna

€10,00 11 Aprile 2021

Bravi! Andate avanti così! Siete la nostra speranza!

AP

Antonella Petrelli

€10,00 11 Aprile 2021

Perché la libera informazione è un diritto di tutti.. grazie per il grande lavoro che fate per tutti noi...

Utente anonimo

Anonimo

€25,00 11 Aprile 2021
GM

Gabriele Mazzi

€100,00 11 Aprile 2021

Così anche mio nonno potrà godere delle interviste di persone come Mauro Scardovelli, Massimo Citro ecc. ecc.

Utente anonimo

Anonimo

€20,00 11 Aprile 2021
PP

Patrizia Pisu

€10,00 11 Aprile 2021

Resistiamo! 💪🏼

1 commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • Hanno messo un generale per distribuire i “vaccini” perché questa non è un’operazione sanitaria ma di guerra, ed evidentemente chi, come me, ritiene che questi “vaccini” (in realtà trattasi di terapia genica sperimentale) non servano per affrontare una malattia altrimenti curabile con farmaci tradizionali (idrossiclorochina, vitamine C e D, eparina, urochinasi…) ma come precedente per instaurare una dittatura sanitaria, sarà trattato non come un cittadino che esercita i suoi diritti costituzionali ma da disertore.
    Io comunque spontaneamente non mi “vaccinerò” mai, già ero contrario ai vaccini normali con virus o batterio attenuato, figuriamoci questa cosa per cui ci vogliono utilizzare come cavie da laboratorio. Dovranno venire a prendermi con i carabinieri, che è esattamente quello che vogliono fare (anzi probabilmente useranno i lagunari data la situazione tragicomica).
    Chi può scappi da questo occidente malato. La situazione rispetto ad alcuni decenni fa si è invertita (quando Reagan criticava a ragione l’Urss), oggi noi siamo “l’Impero del male” e la Russia è la democrazia che resiste.
    Saluti.

Share via