SOSTIENI DONA SOTTOSCRIVI UN PIANO

LONDRA VUOLE ARRESTARE ASMA ASSAD: CONTINUA L’OPERA DI ACCERCHIAMENTO DELLA SIRIA

A dieci anni di distanza dall’inizio della guerra in Siria prosegue il tentativo di accerchiamento nei confronti della famiglia Assad da parte dell’occidente.

Asma Assad accusata di crimini di guerra e terrorismo

Alle sanzioni contro il Paese e contro la cerchia del Presidente siriano si aggiunge ora un’accusa mirata da parte della Gran Bretagna nei confronti di Asma Assad, la first lady siriana. L’accusa arriva direttamente dalla Metropolitan Police di Londra che sembra aver aperto un’indagine nei confronti della moglie di Bashar al Assad, con l’accusa di crimini di guerra e supporto al terrorismo.

Quest’indagine ha comportato così l’immediata revoca della cittadinanza britannica per Asma Assad. La moglie del Presidente siriano era infatti nata e cresciuta a Londra, laureandosi in informatica e intraprendendo una brillante carriera nel settore finanziario, prima di dover abbandonare il Regno Unito per raggiungere il marito a Damasco nel suo nuovo ruolo di Presidente.

Guernica 37: un team di avvocati o di attivisti politici?

Quello che però non torna in questa accusa è la fonte utilizzata dalla polizia britannica per intraprendere l’indagine. Si tratta del pool internazionale di avvocati con sede a Londra, denominato Guernica 37. Un’organizzazione che ha tra le sue specializzazioni la consulenza ai Paesi che si trovano in situazione di fragilità e post conflitto per la realizzazione di riforme strutturali.

Considerando che la Siria si trova in una situazione analoga, si può ragionevolmente supporre che Guernica 37 consideri questo Paese come un potenziale cliente. Non fosse per l’assenza di simpatia reciproca con l’attuale presidenza Assad.

Nei lavori di Guernica 37 si può infatti facilmente notare una lettura ed un’interpretazione del conflitto siriano decisamente a senso unico. L’attenzione delle ricerche degli avvocati di quest’organizzazione è esclusivamente rivolta alle presunte violazioni dei diritti umani da parte del Governo Assad.

Mentre invece si sorvola del tutto sui crimini commessi dalle sigle dell’opposizione, che nel tempo sono quasi del tutto confluite in organizzazioni filo jihadiste, come Al Nusra, il braccio siriano di Al Qaeda. Per non parlare dello stesso ISIS, che ha occupato per diversi anni il territorio siriano, compiendo efferatezze sulla popolazione civile, per giunta apertamente rivendicate.

Un cambio di regime per favorire interessi economici

Eppure, anche nel documento di accusa ad Asma Assad, tutto questo non viene menzionato e le ribellioni contro il Governo vengono descritte come “pacifici tentativi di lotta per libertà e dignità”.

Difficile quindi credere che Guernica 37 possa rappresentare una fonte imparziale e disinteressata e che anzi l’accusa ad Asma Assad possa essere funzionale ad un obiettivo della stessa organizzazione: rimuovere la famiglia presidenziale per poter esercitare le proprie consulenze a libro paga di un futuro e più accondiscendente Governo del Paese.

Non stupisce infatti che tra i vari partner del Guernica 37 ci sia l’onnipresente Open Society Foundation di George Soros, personaggio puntualmente attivo quando si parla di cambiamenti di regimi. È doveroso poi ricordare che Asma Assad, da Presidente della Siria, si è distinta per la lotta in prima persona per tutelare i diritti delle donne e per la difesa dei diritti delle minoranze religiose in Siria.

Asma Assad: una leader riconosciuta a livello internazionale

Un impegno che nel tempo era stato riconosciuto a livello internazionale da parte dello stesso ex Presidente della Repubblica italiana Giorgio Napolitano. E anche della stessa famiglia reale britannica, da cui Asma Assad e il marito venivano un tempo accolti con tutti gli onori. Quest’accusa decisamente controversa contro la first lady siriana svela come gli interessi politici ed economici sulla Siria da parte dell’Occidente non si sono fermati, nonostante la famiglia Assad sia ancora lì, saldamente al potere dopo dieci anni di guerra.

UN CANALE TELEVISIVO UNICO NAZIONALE PER I CITTADINI. LA SFIDA, ENTRO IL 10 APRILE.

€310.512 of €150.000 raised

Youtube ha oscurato il canale di Byoblu. La giustificazione? Le riprese di una manifestazione di piazza di 7 mesi. Per i cittadini, niente diritto di cronaca! Oltre mezzo milione di iscritti costruiti in 14 anni di sacrifici andati in fumo. Duemila interviste a giudici della Corte Costituzionale, politici, economisti, magistrati, avvocati, giornalisti, intellettuali, duecento milioni di visualizzazioni video, tutti i vostri commenti, tutte le vostre condivisioni… tutto andato in fumo!
Abbiamo la possibilità di acquistare un canale nazionale sul digitale terrestre, in una buona numerazione, a un prezzo molto al di sotto del valore di mercato. Servono poco meno di 150 mila euro, e poi Byoblu e DavveroTV entreranno nelle case di tutti gli italiani, dalla Sicilia alla Valle d’Aosta. Bisogna raggiungere questa cifra entro il 10 aprile. Se ci state, se accettate la sfida, fate la vostra donazione ed entriamo, tutti insieme, nella storia, dalla porta principale.

Seleziona il metodo di pagamento
Informazioni Personali

Termini

Totale Donazione: €10,00 One Time

Utente anonimo

Anonimo

€25,00 19 Aprile 2021
AG

Alessandro Gatto

€10,00 19 Aprile 2021

Non posso darvi che un piccolo aiuto, visto che io e mia moglie viviamo di un solo stipendio. La situazione della nostra democrazia è drammatica. Vi ho anche segnalato un guasto che è iniziato oggi pomeriggio, domenica 18 aprile (Roma). Spero sia… Leggi tutto

Non posso darvi che un piccolo aiuto, visto che io e mia moglie viviamo di un solo stipendio. La situazione della nostra democrazia è drammatica. Vi ho anche segnalato un guasto che è iniziato oggi pomeriggio, domenica 18 aprile (Roma). Spero sia solo temporaneo.

MM

Mauro Maschio

€10,00 18 Aprile 2021

Forza ragazzi

NI

Nicola Incerti

€100,00 18 Aprile 2021

Siete una nuova speranza, grazie di cuore di esistere.

Utente anonimo

Anonimo

€10,00 18 Aprile 2021
as

antonello sterlicco

€50,00 18 Aprile 2021

Non siete soli.

Utente anonimo

Anonimo

€200,00 18 Aprile 2021
Utente anonimo

Anonimo

€25,00 18 Aprile 2021
Utente anonimo

Anonimo

€25,00 18 Aprile 2021
RB

Roberto Bruschi

€10,00 18 Aprile 2021
Utente anonimo

Anonimo

€10,00 18 Aprile 2021
MT

Monica Tinghino

€10,00 18 Aprile 2021

Grazie del vostro prezioso contributo all'informazione!!!

MM

Marzio Morandi

€25,00 18 Aprile 2021

Cerchiamo di arginare il pensiero unico

AP

Alberto Poli

€10,00 18 Aprile 2021

Voglio essere libero di farmi la mia opinione!

LC

Leonello Coni

€10,00 18 Aprile 2021

In questo momento posso donare solo questo ...questi governi ci hanno portato via il lavoro e la dignità la nostra vita e quella dei nostri figli segui Claudio da quando ha fatto le prime trasmissioni e incredibile quello che fatto posso solo… Leggi tutto

In questo momento posso donare solo questo ...questi governi ci hanno portato via il lavoro e la dignità la nostra vita e quella dei nostri figli segui Claudio da quando ha fatto le prime trasmissioni e incredibile quello che fatto posso solo ringraziarlo Grazie non molliamo .P.S Grandi tutti i giornalisti di Byoblu .

Utente anonimo

Anonimo

€10,00 18 Aprile 2021
Utente anonimo

Anonimo

€25,00 18 Aprile 2021
GL

Gabriele Laurenti

€10,00 18 Aprile 2021

Grazie per tutto quello che fate !!!!!!! Non mollate mai !!!!!!

GG

Giuseppe Giuliani

€10,00 18 Aprile 2021

Sono disoccupato e posso donarvi solo questa piccola somma, pero' lo faccio volentieri

GC

Giuseppe Campolo

€100,00 18 Aprile 2021

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Share via