SOSTIENI DONA SOTTOSCRIVI UN PIANO

CHI E COSA, IN MEZZO ALL’INFERNO, NON È INFERNO – “Corrispondenze”

Cambiare il proprio sguardo sul mondo può contribuire a migliorare il mondo? I nostri pensieri, la nostra interiorità hanno il potere di influire sulla realtà esterna?
Sono domande a cui non ho risposta, ma voglio condividerle con voi, nella consapevolezza che ciò che già conta è già il percorso di una ricerca condivisa.

Per cambiare il proprio sguardo sul mondo, per trovare la propria voce interiore, occorre combattere quotidianamente contro il pensiero unico dominante che vuole farti pensare quello che lui pensa, che vuole farti pronunciare le parole che lui pronuncia.
Occorre porsi dei dubbi, mettersi sempre in discussione, guardare il mondo da prospettive diverse.
In quella famosa scena de “L’attimo fuggente”, in cui il professor Keating invita gli studenti a salire a turno sulla cattedra per vedere il mondo da un’altra angolazione, viene citata una frase del poeta e filosofo Henry David Thoreau:

Molti uomini hanno vita di quieta disperazione: non vi rassegnate a questo, ribellatevi, non affogatevi nella pigrizia mentale, guardatevi intorno. Osate cambiare, cercate nuove strade”.

Italo Calvino termina così il romanzo “Le città invisibili”:

L’inferno dei viventi non è qualcosa che sarà; se ce n’è uno, è quello che è già qui, l’inferno che abitiamo tutti giorni, che formiamo stando insieme. Due modi ci sono per non soffrirne. Il primo riesce facile a molti: accettare l’inferno e diventarne parte fino al punto di non vederlo più. Il secondo è rischioso ed esige attenzione e apprendimento continui: cercare e saper riconoscere chi e cosa, in mezzo all’inferno, non è inferno, e farlo durare, e dargli spazio“.

Come suonano profetiche queste parole nel momento difficile che stiamo vivendo da molti anni e solo acuito ora con il Covid.

Due modi ci sono per non soffrirne. Il primo riesce facile a molti: accettare l’inferno e diventarne parte fino al punto di non vederlo più”.

L’affogare nella pigrizia mentale di cui parlava Thoreau, l’accettazione supina della realtà preconfezionata dal pensiero unico.

Il secondo è rischioso ed esige attenzione e apprendimento continuo: cercare e saper riconoscere chi e cosa, in mezzo all’inferno, non è inferno, e farlo durare, e dargli spazio”.

Ed è meraviglioso che Calvino dica che questa ricerca “esige attenzione”. Bisogna osservare con pazienza, quasi fermandosi, per non lasciar passare inosservata e inaudita la meraviglia delle più piccole cose nella vita di ogni giorno.

Che cosa non è inferno? Il sorriso di uno sconosciuto che incroci per strada. Un ostinato albero di ciliegio in fiore, in anticipo sulla primavera. Un cane randagio che viene incontro verso di te felice e desideroso di una carezza. Un bambino che dal sedile posteriore di un auto ti fa ciao con la mano.
E poi i vostri messaggi con cui ci inondate di affetto e forza per andare avanti nel nostro lavoro:

“La vita è un dono e ogni compleanno è un nuovo inizio: fa sì che ogni giorno si rivesta di speranza, perché le ombre del passato non offuschino la luce del futuro”, scrive Fabrizio.

“E io ti auguro qualcosa simile al tramonto; qualcosa che, pur non cambiando mai, riesca a stupirti sempre”, mi scrive Silvana.

E poi un amico di Byoblu che ci dice di stimare il nostro lavoro e di pregare ogni sera per noi.

La ricerca di che cosa non è inferno, in mezzo all’inferno, richiede apprendimento continuo. Gli organi ufficiali del governo ci hanno dato e continuano a farlo i numeri dei positivi, il conteggio dei morti. Nessuno o pochi parlano delle tantissime persone guarite. Perché le buone notizie non fanno notizia? Perché nessuno gli dà spazio?
Durante l’emergenza sanitaria sono sorti movimenti di medici che gratuitamente offrono assistenza a pazienti affetti da Covid: uomini e donne che contribuiscono a dare applicazione all’articolo 2 della Costituzione, adempiendo a doveri inderogabili di solidarietà sociale. Perché il governo li ignora? Perché pochissimi gli danno spazio?

Ricercare ciò che non è inferno anche nelle più piccole azioni della vita quotidiana che ci scorrono davanti, vuol dire fare attenzione e cambiare lo sguardo sul mondo e, allora tutto questo mi ricorda una poesia di Sandro Penna: “La veneta piazzetta”.
Il poeta si trova in una piazzetta di un paesino del Veneto, si sente il profumo del mare, forse in lontananza. Ed lì, forse appoggiato a un muro, che pone attenzione a quello che succede davanti i suoi occhi, come suggerisce Calvino. Passa un giovane ciclista e poi un altro. Il poeta coglie di sfuggita qualche parola che si scambiano:

La veneta piazzetta,
antica e mesta, accoglie
odor di mare. E voli
di colombi. Ma resta
nella memoria – e incanta
di sé la luce – il volo
del giovine ciclista
vòlto all’amico: un soffio
melodico: «Vai solo?»

E voi, amici di Byoblu, andate soli per la vita? Questo nuova rubrica che ho il piacere di curare si chiama “Corrispondenze”. Scriveteci a [email protected] !
Che cosa per voi non è inferno? A cosa volete dare spazio? Di cosa vorreste che parlassimo in questo nostro spazio di condivisione? Aspetto le vostre corrispondenze, il vostro sguardo sul mondo a [email protected]

UN CANALE TELEVISIVO UNICO NAZIONALE PER I CITTADINI. LA SFIDA, ENTRO IL 10 APRILE.

€310.512 of €150.000 raised

Youtube ha oscurato il canale di Byoblu. La giustificazione? Le riprese di una manifestazione di piazza di 7 mesi. Per i cittadini, niente diritto di cronaca! Oltre mezzo milione di iscritti costruiti in 14 anni di sacrifici andati in fumo. Duemila interviste a giudici della Corte Costituzionale, politici, economisti, magistrati, avvocati, giornalisti, intellettuali, duecento milioni di visualizzazioni video, tutti i vostri commenti, tutte le vostre condivisioni… tutto andato in fumo!
Abbiamo la possibilità di acquistare un canale nazionale sul digitale terrestre, in una buona numerazione, a un prezzo molto al di sotto del valore di mercato. Servono poco meno di 150 mila euro, e poi Byoblu e DavveroTV entreranno nelle case di tutti gli italiani, dalla Sicilia alla Valle d’Aosta. Bisogna raggiungere questa cifra entro il 10 aprile. Se ci state, se accettate la sfida, fate la vostra donazione ed entriamo, tutti insieme, nella storia, dalla porta principale.

Seleziona il metodo di pagamento
Informazioni Personali

Termini

Totale Donazione: €10,00 One Time

Utente anonimo

Anonimo

€25,00 19 Aprile 2021
AG

Alessandro Gatto

€10,00 19 Aprile 2021

Non posso darvi che un piccolo aiuto, visto che io e mia moglie viviamo di un solo stipendio. La situazione della nostra democrazia è… Leggi tutto

Non posso darvi che un piccolo aiuto, visto che io e mia moglie viviamo di un solo stipendio. La situazione della nostra democrazia è drammatica. Vi ho anche segnalato un guasto che è iniziato oggi pomeriggio, domenica 18 aprile (Roma). Spero sia solo temporaneo.

MM

Mauro Maschio

€10,00 18 Aprile 2021

Forza ragazzi

NI

Nicola Incerti

€100,00 18 Aprile 2021

Siete una nuova speranza, grazie di cuore di esistere.

Utente anonimo

Anonimo

€10,00 18 Aprile 2021
as

antonello sterlicco

€50,00 18 Aprile 2021

Non siete soli.

Utente anonimo

Anonimo

€200,00 18 Aprile 2021
Utente anonimo

Anonimo

€25,00 18 Aprile 2021
Utente anonimo

Anonimo

€25,00 18 Aprile 2021
RB

Roberto Bruschi

€10,00 18 Aprile 2021
Utente anonimo

Anonimo

€10,00 18 Aprile 2021
MT

Monica Tinghino

€10,00 18 Aprile 2021

Grazie del vostro prezioso contributo all'informazione!!!

MM

Marzio Morandi

€25,00 18 Aprile 2021

Cerchiamo di arginare il pensiero unico

AP

Alberto Poli

€10,00 18 Aprile 2021

Voglio essere libero di farmi la mia opinione!

LC

Leonello Coni

€10,00 18 Aprile 2021

In questo momento posso donare solo questo ...questi governi ci hanno portato via il lavoro e la dignità la nostra vita e quella dei nostri… Leggi tutto

In questo momento posso donare solo questo ...questi governi ci hanno portato via il lavoro e la dignità la nostra vita e quella dei nostri figli segui Claudio da quando ha fatto le prime trasmissioni e incredibile quello che fatto posso solo ringraziarlo Grazie non molliamo .P.S Grandi tutti i giornalisti di Byoblu .

Utente anonimo

Anonimo

€10,00 18 Aprile 2021
Utente anonimo

Anonimo

€25,00 18 Aprile 2021
GL

Gabriele Laurenti

€10,00 18 Aprile 2021

Grazie per tutto quello che fate !!!!!!! Non mollate mai !!!!!!

GG

Giuseppe Giuliani

€10,00 18 Aprile 2021

Sono disoccupato e posso donarvi solo questa piccola somma, pero' lo faccio volentieri

GC

Giuseppe Campolo

€100,00 18 Aprile 2021

7 commenti

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • Bellissima questa iniziativa!
    Un soffio di vento che ci fa respirare!
    Breve, intensa e che ci fa riflettere.

    Con voi non mi sento sola.
    Grazie

  • Una iniziativa che può rivelarsi un piccolo seme di un’epoca nuova. Già in questo intervento di presentazione trovo domande fondamentali, per esempio: cosa può rinnovare i pensieri? Solo vive ricerche umane, aiutarsi a cercare il vero, sereno, sé stessi, condividere… La vissuta ricerca personale e lo scambio alimentano una continua maturazione. E non si sperimenta che quando si matura si vede ogni cosa in modo nuovo? I meri pensieri a tavolino sono astratti, cervellotici, finiscono per svuotare le persone e ridurre tutto a falsamente neutra tecnica. Falsamente perché ignora che maturando potrebbe cambiare prospettive. Ecco l’inganno della ragione astratta: induce a ritenere che la maturazione non rinnova i discernimenti. Quando si riduce tutto a tecnica le persone sono svuotate. Resta il denaro, il potere, in un mondo di manipolati spogliati di tutto.
    https://gpcentofanti.altervista.org/trovare-noi-stessi-anche-psicologicamente-partendo-dal-cuore-nella-luce-serena/

  • Fa gioire e commuove allo stesso tempo questa breve presentazione. Ancora una volta lo spirito indomito dell’umanità si esprime in bellezza e trionfa. Grazie di cuore!

  • Grazie a Francesco Capo.
    Congratulazioni per l’idea di questo appuntamento settimanale!
    Assaporiamo insieme il BELLO, la magia di parole, immagini, suoni, sorrisi e gesti che rivelano la nostra anima.

  • Quando avete presentato questa nuova rubrica, in famiglia (3 persone adulte) ci siamo commossi e ci è venuto spontaneo un sospiro, come quando in montagna i polmoni si aprono e si torna a respirare. In questo mare nero, mortifero, nauseabondo, che non da speranza, dell'”informazione”, quanto abbiamo bisogno di bellezza, di poesia, di parole che nutrono l’anima invece di annientarla!!! E ci restituiscono l’umanità che siamo nei suoi bisogni più veri: creare, espandersi. E ci sentiamo meno soli e più pacificati. Vi ringraziamo dal profondo del cuore.
    P.S.: cambiate quelle immagini violente, stroboscopiche e quella musica metallica e robotica che usate per farvi pubblicità!!! Risuona proprio male nei corpi!! Grazie

Share via