SOSTIENI DONA SOTTOSCRIVI UN PIANO

Hanno chiuso Byoblu. È tempo di lanciare una sfida.

Youtube contro Byoblu

Ve lo avevo detto che sarebbe successo. Era chiaro che l’intenzione fosse quella. Oggi è accaduto. Youtube ha chiuso Byoblu. Ha rimosso in un solo istante 14 anni di contenuti, tra i quali molti di altissimo livello, realizzati insieme a magistrati, presidenti della Corte Costituzionale, intellettuali, filosofi, economisti, politici, avvocati, scienziati… Una fotografia cangiante delle trasformazioni che si sono avvicendate nella società da 14 anni a questa parte, viste con gli occhi dei cittadini e non con quelli dei media.

Hanno chiuso Byoblu ed io oggi, francamente, non so neanche cosa dirvi. Quasi non ho voglia neppure di scrivere, tanta è l’amarezza. Ho sempre combattuto senza risparmiarmi, ma quel canale rappresentava in un certo senso tutta la mia vita. Ancora ricordo la festa per i primi cento iscritti, e ancora custodisco gelosamente la targhetta per i primi centomila.

Cos’abbiamo fatto? Abbiamo ucciso, sequestrato, ricattato, minacciato? No. La nostra colpa è questa ossessione di voler far parlare i cittadini qualunque, di mostrare le notizie anche da un altro punto di vista, di concedere un palcoscenico anche alle idee che per i media non esistono, ma che sono largamente diffuse e secondo me hanno pieno diritto di rappresentanza. In un mondo di fotografi che ritoccano le immagini per adattarle ai gusti del potere, qui gli scatti si pubblicano così come sono, e basta.

I fatti: a dicembre hanno oscurato le riprese di una manifestazione di piazza, a Cesena, che non erano state neanche pubblicate! Erano state caricate per valutazione interna e il titolo era “NON PUBBLICARE”. A gennaio hanno rimosso un’edizione del TG di Byoblu24 dove spiegavamo cos’aveva detto un editorialista di punta del British Medical Journal. In seguito hanno rimosso un’intervista realizzata cinque mesi prima a un Senior Scientist dell’Università di Siena, solo perché parlava della Vitamina C. Poi hanno rimosso un altro spezzone di una manifestazione di piazza, questa volta a Milano, anche questa non destinata alla pubblicazione e non pubblicata. Immediatamente dopo ci hanno demonetizzato il canale e hanno rimosso quasi 5 mila abbonati legittimamente conquistati. Oggi, infine, non trovando di meglio cui attaccarsi, hanno rimosso un video dello scorso settembre 2020, realizzato nel corso di un’altra manifestazione di piazza, in cui parlava l’attivista panafricano Mohamed Konare. Era lì da quasi sette mesi, coperto dal suo bravo diritto di cronaca: a chi poteva dare fastidio? Ha senso chiudere un canale sette mesi dopo, o non si tratta piuttosto di una persecuzione feroce verso una testata regolarmente registrata in tribunale rea di non seguire la linea editoriale dettata da altri?

Siamo tutti consapevoli dei tempi bui che stiamo attraversando. Tempi in cui i diritti costruiti nel corso di decenni di lotte stanno evaporando sotto al peso di una cappa oppressiva e violenta, presidiata dai nuovi difensori della verità, unica e indiscutibile. Byoblu è una delle poche sacche di irriducibili che ancora resistono alla volontà di uniformazione del potere.

Alla fine dell’anno scorso vi abbiamo fatto delle promesse: un mercato per la vostra economia (ed è quasi pronto), una concessionaria di pubblicità etica (siamo ancora indietro, perché in questo paese come potete immaginare è molto complicato), e un canale unico nazionale sul digitale terrestre, in maniera da rispondere a questa palese ingiustizia arrivando direttamente nelle case di tutti gli italiani.

Su questo ultimo punto avevo una novità da darvi, in questi giorni. Volevo spiegarvela bene, credetemi, ma ormai non c’è più tempo: questo sopruso è tale da richiedere una decisione immediata.

Abbiamo la possibilità di acquisire un canale nazionale sul digitale terrestre, nelle numerazioni basse, a una cifra estremamente conveniente rispetto al suo valore di mercato. Parliamo di circa 120 mila euro più iva. Trasmettere potrebbe costarci, ogni mese, circa 30 mila euro, che se ci pensate è poco meno del doppio rispetto a quanto non ci costi adesso erogare il segnale in sole cinque regioni. La diffusione del segnale, essendo su scala nazionale, sarebbe più stabile e più capillare. La decisione va presa entro i primissimi giorni di aprile.

Non è una cifra alta: in questi ultimi mesi avete dimostrato che i cittadini sono pronti per fare massa critica e possono mettere in campo risorse importanti con pochi sforzi.

Io sono per tentare: la TV dei Cittadini deve imporsi come una realtà ineludibile nel panorama dei media italiani: dobbiamo diventare un polo di informazione forte, che non sia più possibile ignorare e con il quale sia necessario confrontarsi. Chiudere un canale Youtube è sin troppo facile, e io non credo che dargliela vinta in questo modo renda giustizia alla qualità delle idee che portiamo avanti insieme a tutti gli ospiti e a tutti i cittadini che ogni giorno partecipano anche nel nostro telegiornale.

La decisione spetta a voi. Se riusciremo a raggiungere la cifra necessaria entro il 10 aprile, compreremo il canale unico nazionale ed entro i 15 giorni successivi inizieremo a trasmettere in tutte le case. Diversamente valuteremo il da farsi, tutti insieme, come una grande famiglia. La famiglia dei cittadini ancora liberi, che liberi vogliono restare.

UN CANALE TELEVISIVO UNICO NAZIONALE PER I CITTADINI. LA SFIDA, ENTRO IL 10 APRILE.

€306.659 of €150.000 raised

Youtube ha oscurato il canale di Byoblu. La giustificazione? Le riprese di una manifestazione di piazza di 7 mesi. Per i cittadini, niente diritto di cronaca! Oltre mezzo milione di iscritti costruiti in 14 anni di sacrifici andati in fumo. Duemila interviste a giudici della Corte Costituzionale, politici, economisti, magistrati, avvocati, giornalisti, intellettuali, duecento milioni di visualizzazioni video, tutti i vostri commenti, tutte le vostre condivisioni… tutto andato in fumo!
Abbiamo la possibilità di acquistare un canale nazionale sul digitale terrestre, in una buona numerazione, a un prezzo molto al di sotto del valore di mercato. Servono poco meno di 150 mila euro, e poi Byoblu e DavveroTV entreranno nelle case di tutti gli italiani, dalla Sicilia alla Valle d’Aosta. Bisogna raggiungere questa cifra entro il 10 aprile. Se ci state, se accettate la sfida, fate la vostra donazione ed entriamo, tutti insieme, nella storia, dalla porta principale.

Seleziona il metodo di pagamento
Informazioni Personali

Termini

Totale Donazione: €10,00 One Time

MG

Maurizio Girardi

€10,00 14 Aprile 2021

Sostengo Byoblu perché credo in una comunità informata, consapevole e liberale.

mm

massimiliano moretti

€5,00 14 Aprile 2021

Avanti cosi!

gg

giulia gualandri

€11,11 14 Aprile 2021

nonostante non abbia la tv voglio sostenere questa iniziativa ammirevole e coraggiosa

SB

Simone Bacciocchi

€25,00 14 Aprile 2021
Utente anonimo

Anonimo

€25,00 14 Aprile 2021
G

Giovanni

€5,00 14 Aprile 2021
Utente anonimo

Anonimo

€10,00 14 Aprile 2021
Utente anonimo

Anonimo

€10,00 14 Aprile 2021
Utente anonimo

Anonimo

€5,00 13 Aprile 2021
FL

Fausto Lazzari

€15,00 13 Aprile 2021

Grazie per il vostro lavoro, dedizione ed obbiettivi.
Bravi. Continuate così!
Con stima,
Fausto Lazzari

BN

Bruno Negra

€50,00 13 Aprile 2021

Sostengo Byoblu e auguro al lavoro di tutti lunga vita, affinché si possa continuare ad alimentare una comunità informata liberamente. Usiamo il nostro cervello!

Utente anonimo

Anonimo

€10,00 13 Aprile 2021
AP

Alessandro Paglia

€5,00 13 Aprile 2021
Utente anonimo

Anonimo

€10,00 13 Aprile 2021
MM

Manuel Meo

€25,00 13 Aprile 2021

Sostengo ByoBlu perché è l’unica TV che prova a dire delle verità scomode e non dovrebbe essere possibile censurare così una libera informazione
Bravi continuate cosi

Utente anonimo

Anonimo

€200,00 13 Aprile 2021
SB

Sara Bacciocchi

€25,00 13 Aprile 2021

Sono orgogliosamente una vostra abbonata. Con immensa gratitudine sono con voi in questa feroce lotta per la Libertà.
Che la ricerca della Verità vi accompagni sempre.
Sara

Utente anonimo

Anonimo

€25,00 13 Aprile 2021
Utente anonimo

Anonimo

€25,00 13 Aprile 2021
RB

Rosa Borriello

€20,00 13 Aprile 2021

Grazie da una ragazza di 87 anni che vi segue con Amore,
il mio augurio è che la vostra missione si mantenga sempre
nella Verità!

65 commenti

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • Penso che gli abbonati tramite youtube potrebbero fare un’azione giudiziaria di risarcimento danni. Almeno provarci. Ma oggi in Italia non abbiamo più i coglioni, siamo già diventati gender

  • Finalmente il primo complimento indiretto di Google, caro Claudio. Vuol dire che sei diventato ancora più bravo.
    Continua così, ti sosterremo, e se riesci chiedi una spiegazione un po’ più particolareggiata del loro operato in Tribunale.

    • un canale secondario appena aperto per tentare di salvare il salvabile. Si chiama Byoblu24 (e non Byoblu) e ha 16 iscritti, non OLTRE MEZZO MILIONE. Si sapeva che Byoblu l’avrebbero chiuso. Ci siamo portati avanti.

    • NOn c’è niente da spiegare. Il canale Youtube chiuso è https://www.youtube.com/byoblu , con 525 mila iscritti. Quello che linki è un piccolo canale secondario appena aperto per avere una presenza. Non lo vedi che ci sono pochi iscritti e che ha pochi video? Che domanda è…

  • Opinione personale, non penso la TV digitale sia una soluzione, ormai la guardano pochissime persone. A mio avviso meglio trovare un altro canale digitale. Anche un sito web proprietario dove caricare i video nativamente.

  • Sono Michele Cavallaro l’editore di PIANA TV che irradia i propri programmi sul canale 881 del digitale terrestre in Calabria. Sono Vicino a voi e la notizia rattrista profondamente chi di democrazia vive. Con profonda tristezza apprendo dell’oscuramento di questo canale che seguiamo con molto interesse. Mi permetto di offrire al Dott. Missori, le nostre antenne per diffondere anche in Calabria i programmi di Byoblu……. Solidarietà a tutti i giornalisti e allo staff ……

  • Caspita non c’è proprio più limite alla censura.
    Mi chiedo anche dov’è il ns. Parlamento ed i grandi gladiatori dei 5 stelle difensori delle verità, vergogna.
    I ns. Padri Costituenti ed i milioni di morti x la libertà, si rivolteranno nella loro tomba.

  • Dopo questo ho raddoppiato il mio sostegno a pillola rossa. Un piccolo contributo alla libertà di parola. Non sono d’accordo con alcuni contenuti del canale, ma guardo il vostro telegiornale ogni giorno perché sono già stufo della mancanza di diversità e indipendenza dei “normali” telegiornali . E di Byoblu si può dire di tutto …..ma siete davvero indipendenti e date la parola a gente che sennò resterebbe nel buio…
    Comunque mi auguro ci sia un giudice a Berlino….

  • Il fatto che YouTube ha sferrato il suo attacco significa che siamo sulla strada giusta. I nostri contenuti smascherano i loro giochetti di potere. Più di 500.000 iscritti fa invidia a molte testate giornalistiche. Spero che questo gli faccia capire che ormai non sono più credibili e li spinga a cambiare registro. Magari questo attacco si trasformerà in un boomerang per YouTube ed a una spinta che darà una accelerazione ai progetti di Byoblu.
    Io ci credo, e voi?
    Forza, siamo tante gocce che sogniamo un oceano.
    G.Scaccio

  • Chiedetevi perché i video più censurati siano quelli delle manifestazioni. Chiedetevi perché i sinistri rispondono sempre ai problemi con le manifestazioni, e forse anche in questo caso a parti invertite scenderebbero in piazza (o forse no, causa restrizioni). Quella sì che sarebbe una cosa che non si potrebbe ignorare per sempre.

  • Sono veramente dispiaciuta, farò tutto quello che posso , nel mio piccolo ( essendo senza lavoro), per contribuire . È ora che si facciano passi veramente importanti. Riprendiamoci la nostra libertà.

  • Quando ti contrastano con simili mezzi vuol dire che sei scomodo per qualcuno, ma questo è pleonastico.

    Io la vedo in maniera positiva, forse credono di fermare ByoBlu, ma con l’oscuramento del canale di Youtube hanno solo confermato il passaggio di questa testata alla tv nazionale.

  • Inconsapevole dell’ignoranza della popolazione Mazzini,si meravigliava che distribuendo dei volantini nessuno li volesse .
    Ora noi li abbiamo e c’è li facciamo togliere

  • Propongo di trasmettere sul futuro canale nazionale del digitale terrestre, quando non sarà occupato dalla normale programmazione, tutti i video storici del canale youtube! Alla faccia loro!

  • Claudio, sarò sempre al tuo fianco. Qui si fa davvero la storia. Da un triste evento può nascere un grande cambiamento e io avverto profumo di cambiamento. Sono e sarò con te.

  • Caro Messora,scusami l’ardire ma io al posto tuo sarei “contento” di questo sopruso.Ed ecco le mie motivazioni che spero possano trovarti almeno in parte d’accordo:
    1)in Italia esiste il diritto alla libera informazione o ci si uniforma a quello che decide un azienda privata straniera?Un’ottima occasione per constatarlo.
    2)Si impara a conoscere e/o ad avere la conferma su chi siano gli amici,i falsi amici,i “nemici”(basta leggere i commenti)
    3)Perché dopo che qualcuno ci ha fatto “inciampare” e “cadere” ci si rialza e si ricomincia ancora più agguerriti,forti delle proprie idee,forti di avere la coscienza a posto,forti della certezza di essere uomini e donne liberi.
    Un saluto e un abbraccio.

  • Proposta #1: cambiare tutti il proprio profilo dei social con una immagine che rechi la scritta: “IO NON COMPRO I MARCHI PUBBLICIZZATI SU YOUTUBE”; Vediamo se riusciamo a farci sentire;
    Proposta #2: Claudio crea società a partecipazione diffusa: 1.000.000 di azioni del valore unitario nominale di 10€ l’una, con prospettiva di sbarcare in borsa fra 2-3 anni. Avresti la fila per le sottoscrizioni e ti garantiresti un polmone per lavorare serenamente per i prossimi anni.

  • Alla fine l’unica via per l’emancipazione è non seguire la strada del “padrone”. Credo che alla fine sia un bene. Anche il canale alternativo, o meglio provvisorio, che avete aperto la giudico una buona mossa. Anche se, personalmente non credo a tutto ciò che dite, se non altro perché essendo giornalisti sapete giocare anche voi. Prendetelo per un complimento. Spero nel canale alternativo e non solo. Spero in una piattaforma sociale in uno spazio telematico connesso al piccolo schermo dove aspiranti ricercatori, artisti, giornalisti, imprenditori possano formarsi e mettersi in contatto. C’è bisogno di fucine, di palestre di ginnasi c’è bisogno di indipendenza. Si prenda questo per ciò che esso è in realtà, un’occasione.

  • Caro Messora, dovete aver il coraggio di fare il passo sucessivo: azionariato diffuso, con un CDA, linee guida chiare, insomma una vera azienda con risorse proprie ed un piano.
    Non rispondere alle loro scelte strategiche (il mainstream) ed essere solo reattivi ma divenire attivi con la nostra strategia! anticipare le mosse ed essere un passo avanti. potete farlo! dovete solo crederci!

  • la quota prevista è stata ampiamente superata in un giorno, quindi adesso quali sono i prossimi passi! fateci sapere qualcosa il prima possibile, nel notiziario di ieri sera si continuava a dire di donare ma non si è accennato al fatto che la quota fosse stata raggiunta in appena un giorno avendo un traguardo straordinario
    NON CI DELUDETE

  • E’ bello sapere che ci sono ancora tanti ITALIANI che sanno usare il loro cervello ,anche se sembriamo pochi non è vero ; stiamo crescendo sempre di di più. Purtroppo i presuntuosi arroganti ignoranti invidiosi e leccaculo non si possono estirpare dalla faccia della terra , ma si possono limitare i danni che fanno. FORZA Claudio siamo con te e tutta la squadra di BYOBLU continuiamo a sostenervi.

  • Caro Claudio,
    Ti sei posto un obiettivo in due settimane e lo hai superato in appena due giorni.
    A questo punto, visto che siete un canale news and talk, potreste considerare anche di prendere un canale di digital radio.
    Certo, senza sponsor non è semplice, a meno che non diventiate indipendenti con un market online (come mediashopping per il gruppo fininvest). In pratica vi fate sponsorizzare dai prodotti che voi stessi vendereste, come i libri (gia che avete la casa editrice) ma con molte cose in piu.

  • Carissimi, so che la quota raggiunta finora non è gran che, ma è pur sempre un segnale che non tutti dormono. E considerando che ancora moltissimi non vi conoscono (me ne rendo conto dato che parlo di voi anche a baristi, commesse, impiegati, insomma chiunque mi capiti a tiro) direi che è un buon incoraggiamento a continuare. Ormai i poteri forti hanno capito che non tutti sono disposti a fare da vittime sacrificali ai loro interessi. Vi auguro buona continuazione in questa raccolta di fondi e vi raccomando molta prudenza (sono vecchia e lo posso dire) perché quando in voi intravvederanno una seria minaccia allora diventeranno veramente pericolosi. Un abbraccio di cuore a tutto il vostro staff!!!!

  • “Il problema non è che le persone siano ignoranti. Il problema è che le persone sono istruite quel tanto che basta per credere a ciò che è stato loro insegnato e non abbastanza istruite per mettere in dubbio qualsiasi cosa da ciò che è stato insegnato loro.”
    Richard Feynman (1918 – 1988)
    Fisico e divulgatore scientifico statunitense, Premio Nobel per la fisica nel 1965 per l’elaborazione dell’elettrodinamica quantistica. Un genio assoluto!

  • La vera giustizia,o dal basso o dall’alto, prima o poi arriva per tutti.
    Forza Byoblu, forza Claudio , siete la ns adrenalina
    Grazie

  • Disgustosa la mossa di Youtube… ma come qualcuno ha già fatto notare, può essere una occasione per capire qualcosa di importante e iniziare una inversione di tendenza. Per quello che riguarda la velocità con la quale il budget è stato raggiunto – anzi superato – direi che è un ottimo segno della reattività di una parte di italiani…. pochi, ma nemmeno tanto pochi in relazione al fatto che (per ora) non siete molto noti. La cosa fa ben sperare… più si vedono donazioni più viene voglia di sostenere il vostro progetto.

  • Perché non volete andare su Rumble?
    Scelta che ha già fatto da tempo Rinascimento Italia con successo e si può utilizzarlo su Smart tv Android, al contrario della vostra app (purtroppo).

  • Ciao, un sacco di gente ha donato, avevate un sacco di iscritti, siete forse gli unici in Italia che hanno raggruppato così tante persone che ancora ragionano con il loro cervello. Non potreste organizzare la rivoluzione, per favore? 🙂 Sono parte di mille gruppetti che non riescono a coordinarsi, non potreste aiutare chi non vuole subire la dittatura, in modo attivo? Voi avreste i numeri per almeno farsi minimamente sentire! Please 😀
    Ciao, grazie, Valeria

  • Nel digitale non vedo mai il trio Mazzucco, Quaglia e Margherita, nel loro appuntamento settimanale. Lo trovo un giornalismo di grande spessore, che potrebbe svegliare qualche semi dubbioso della realtà narrata ovunque.
    Potreste dare loro spazio?
    Vi ringrazio, siete una luce determinante, forza!

  • un aiuto economico ed incoraggiamento per la libertà di parola e di espressione e quindi per la democrazia nel nostro paese, la cosa in assoluto piu importante in questo momento.come altri hanno scritto hanno chiuso una porta per aprire un enorme portone e per questo gli ringraziamo

  • Claudio , se posso darti del tu, obiettivo del crowdfunding sarà a breve raddoppiato. Quindi byoblu potrà avere almeno 2 canali nazionali. Quando ci darai una buona notizia? Io sono tra quelli che ha donato

  • Caro Messora, in bocca al lupo per la nuova tv nazionale.
    Se posso un suggerimento su un una porzione del palinsesto verso metà giornata: il “controcanto” di Francesco Toscano. esilirante e pungente
    un saluto
    gianalberto

    • Purtroppo a Francesco l’ho già proposto molte volte, ma la sua società richiede cifre troppo elevate per mettere in onda il controcanto.

  • E.G.M complimenti nasconditi dietro 3 lettere, se hai il coraggio mostraci la tua faccia o il didietro tanto saranno la stessa cosa

  • Salve per favore non abbandonate i video online, postate le vostre puntate che farete in TV , approfondimenti , interviste, documentari etc anche online in modo che possano essere usati i link per diffonderli e condividerli.
    Grazie.
    Stefano

  • Ciao,
    sto aspettando con interesse di veder Byoblu in Tv (qui in Sardegna), come un qualsiasi altro organo in informazione… CHE NOVITA’ averlo di “controinformazione”..!
    Spero che la previsione di Messora sui tempi sia giusta (entro questo mese).
    Obbligherei cmq Youtube a rendere indietro tutti i video, chiederei i danni (che ci son stati eccome…!) e non tenterei più di avere un canale su Youtube.
    Avanti così…!

Share via