SOSTIENI DONA SOTTOSCRIVI UN PIANO

COME LIBERARE LA CREATIVITÀ DALL’ALGORITMO DI YOUTUBE

COME LIBERARE LA CREATIVITÀ DALL'ALGORITMO DI YOUTUBE

In questi giorni abbiamo tutti appreso la notizia di come YouTube rimuova senza colpo ferire i contenuti non in linea con le sue regole, o meglio con la propria agenda ideologico-politica.

Byoblu ne sa qualcosa visto che, dopo un mese di demonetizzazione, si è arrivati alla chiusura definitiva del canale storico, aperto dall’editore Claudio Messora nel 2007.

La strategia ormai è quella di distanziarsi progressivamente da piattaforme come Youtube, creando luoghi dove poter esprimere la propria opinione (e far esprimere quella degli altri) senza filtri, se non quelli del buon senso e delle buon costume.

Tuttavia, vi è un altro motivo che dovrebbe spingere ad abbandonare Youtube e simili, un aspetto che poco viene messo in evidenza, ovvero quello formale.

Nel corso dei decenni la piattaforma video ha diffuso una vera e propria estetica, un modo di intendere la comunicazione che ha cambiato la percezione degli spettatori. Se la cosa fosse rimasta confinata al solo territorio virtuale di Youtube, poco male. In realtà il cambio di paradigma estetico ha scavalcato il mondo del web, diventando una sorta di regola comunemente accettata, una nuova normalità mediatica.

Facciamo qualche esempio.

Se un video ha una durata di più di dieci minuti rischia di non essere visto, ed è facile immaginare le facce degli spettatori sbuffanti di fronte ad un contenuto che dura mezz’ora…”Oh è troppo lungo!”.

Se il montaggio di un video non risponde ad un preciso metodo youtuberiano (nervoso, ansiogeno, da videoclip per intenderci), molto probabilmente verrà scartato dai potenziali spettatori.

Se un video non viene imbellettato di effetti speciali “a la Youtube”, anche qui rischia di finire nel buco nero dei contenuti non visti.

Se il protagonista del video, il cosiddetto youtuber, non urla, non si divincola, a volte emette strani suoni scatologici, non è “cool”, e quindi il video non è meritevole di attenzione.

Tutti questi elementi, insieme o presi singolarmente, vanno ormai ben al di là della sfera web-etiana. Tanto è vero che ci sono programmi televisivi e film che ricalcano fedelmente l’estetica di Youtube. ‘Video killed the Radio Star’ si intitolava un pezzo degli anni ottanta.

Oggi la piattaforma social ha ucciso il video e il cinema, fagocitandoli all’interno del suo modo di concepire la forma (e i contenuti). E gli spettatori, in particolare i più giovani, si sono talmente abituati che considerano assolutamente normale che un video debba avere le caratteristiche dettate da Youtube.

Ma fermiamoci un attimo: quello che molti considerano “normale” non è che una soluzione estetica imposta da una piattaforma che ci indica cosa dire e come dirlo.

Emanciparsi dalle piattaforme video come quella gestita da Google significa quindi riuscire ad andare oltre una gabbia formale che, di fatto, limita la libertà di espressione allo stesso modo di come lo fa un contenuto rimosso.

Se si vuole fare comunicazione davvero innovativa e rivoluzionaria, bisognerebbe porsi come orizzonte formale quello che è l’esatto opposto di Youtube. Questo non vuol dire tornare allo stile televisivo degli anni cinquanta (che però ha prodotto pure un’informazione ed un intrattenimento di primo livello), significa al contrario proporre una propria estetica, che sia davvero frutto della libera creatività e non un modello imposto da un algoritmo.

UN CANALE TELEVISIVO UNICO NAZIONALE PER I CITTADINI. LA SFIDA, ENTRO IL 10 APRILE.

€312.104 of €150.000 raised

Youtube ha oscurato il canale di Byoblu. La giustificazione? Le riprese di una manifestazione di piazza di 7 mesi. Per i cittadini, niente diritto di cronaca! Oltre mezzo milione di iscritti costruiti in 14 anni di sacrifici andati in fumo. Duemila interviste a giudici della Corte Costituzionale, politici, economisti, magistrati, avvocati, giornalisti, intellettuali, duecento milioni di visualizzazioni video, tutti i vostri commenti, tutte le vostre condivisioni… tutto andato in fumo!
Abbiamo la possibilità di acquistare un canale nazionale sul digitale terrestre, in una buona numerazione, a un prezzo molto al di sotto del valore di mercato. Servono poco meno di 150 mila euro, e poi Byoblu e DavveroTV entreranno nelle case di tutti gli italiani, dalla Sicilia alla Valle d’Aosta. Bisogna raggiungere questa cifra entro il 10 aprile. Se ci state, se accettate la sfida, fate la vostra donazione ed entriamo, tutti insieme, nella storia, dalla porta principale.

Seleziona il metodo di pagamento
Informazioni Personali

Termini

Totale Donazione: €10,00 One Time

Utente anonimo

Anonimo

€10,00 21 Aprile 2021
GL

Giovanni Lippa

€10,00 21 Aprile 2021

Chi ha paura della Libertà di pensiero non può arrecare alcun Bene all'Umanità.
Viva Byoblu.

Utente anonimo

Anonimo

€10,00 20 Aprile 2021
D

Diego

€5,00 20 Aprile 2021
FM

Francesco Maggio

€10,00 20 Aprile 2021
CT

Carlo Tornati

€10,00 20 Aprile 2021
AB

Alessandro Bovolato

€10,00 20 Aprile 2021
PE

Pasquale Esposto

€25,00 20 Aprile 2021

Avanti così!

MS

Moreno Sartori

€10,00 20 Aprile 2021

Faccio volentieri questa donazione, poiché trovo sia un buon modo di poter fare qualcosa contro chi nasconde ad ogni costo la verità, non… Leggi tutto

Faccio volentieri questa donazione, poiché trovo sia un buon modo di poter fare qualcosa contro chi nasconde ad ogni costo la verità, non ho altri mezzi.

EB

ENRICA BOZZANO

€5,00 20 Aprile 2021
LT

Livia Tortonesi

€10,00 20 Aprile 2021

Vi ringraziamo per il lavoro importantissimo di informazione che svolgete con grande professionalita', con toni pacati e con mirabile… Leggi tutto

Vi ringraziamo per il lavoro importantissimo di informazione che svolgete con grande professionalita', con toni pacati e con mirabile chiarezza espositiva.
Continuate cosi', noi vi sosteniamo.
L.T.

AB

Alberto Basset

€25,00 20 Aprile 2021

Vi seguo da sempre, mi sembrava più che giusto dare un piccolo contributo. Un saluto a tutta la splendida redazione: bravi!

Utente anonimo

Anonimo

€50,00 20 Aprile 2021
PA

Pia Ahrberg

€20,00 20 Aprile 2021
gs

giampiero salvati

€5,00 20 Aprile 2021
Utente anonimo

Anonimo

€50,00 20 Aprile 2021
UT

Ulisse Sandro Tirnetta

€25,00 20 Aprile 2021
Utente anonimo

Anonimo

€20,00 20 Aprile 2021
CC

Cristina Chiti

€20,00 20 Aprile 2021

Meno male che ci siete

Utente anonimo

Anonimo

€25,00 20 Aprile 2021

2 commenti

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • Ultime dal 1984: Facebook ha rimosso la pagina del Primato Nazionale…L’oscuramento è verosimilmente legato alla conferenza che mercoledì sera, alle 21, avrebbe dovuto essere trasmessa proprio sulla pagina Facebook del Primato Nazionale (e che si terrà ugualmente, su Youtube): una presentazione del saggio Stregoneria politica, di Guido Taietti (edito da Altaforte), a cui avrebbero partecipato l’autore del volume, il sottoscritto, il giornalista Gianluca Veneziani, di Libero, ed Edoardo Gagliardi, giornalista di Byoblu…”
    https://www.ilprimatonazionale.it/cronaca/ultime-1984-facebook-rimosso-pagina-primato-nazionale-188434/

    “Trump show: “Buona Pasqua a tutti, anche ai pazzi di sinistra che vogliono distruggere il Paese”…Per non parlare poi dell’appello al boicottaggio della Major League Baseball, schieratasi pubblicamente contro la nuova legge elettorale in Georgia. Un provvedimento, voluto dai Repubblicani, che pone limiti al voto a distanza e obbliga all’uso di documenti identificativi…ha affermato l’ex presidente Usa in una dichiarazione diffusa da Save America. “Boicottate il baseball e tutte le compagnie che interferiscono con elezioni libere ed eque”, ha aggiunto il tycoon…Intanto Facebook, dopo aver rimosso Trump dalle sue piattaforme in seguito all’assalto al Campidoglio, quattro giorni fa ha cancellato pure un video dell’ex presidente Usa dalla pagina della nuora Lara Trump. Quest’ultima, collaboratrice di Fox News, ha poi pubblicato uno screenshot di una mail ricevuto dal social network. “In linea con il blocco che abbiamo posto sugli account Facebook e Instagram di Donald Trump – si legge nel testo della mail – ulteriori contenuti postati nella voce di Donald Trump saranno rimossi e comporteranno ulteriori limitazioni sull’account”
    https://www.ilprimatonazionale.it/esteri/trump-show-buona-pasqua-tutti-anche-pazzi-sinistra-vogliono-distruggere-paese-188423/

    CHI DI CENSURA… FERISCE “prima o poi” DI CENSURA… PERISCE
    https://youtu.be/1oxyzk2rX7w

  • ci sono gia oggi alternative a iutubb, decentralizzate, costruite su blockchain e aperte a tutti, senza censura e senza monopolisti

Share via