ABBONATI SOSTIENI

Tag - censura on line

MADAAT: UN PONTE TRA SCIENZA, CONOSCENZA E RELIGIONE #Byoblu24

Rachel Dea è una artista, scrittrice, regista e designer, fondatrice del progetto Madaat, una rivista distribuita gratuitamente on line. Durante la quarantena l’equipe di Madaat ha svolto diversi incontri on line per veicolare impressioni e idee sulla pandemia pubblicando come risultato...

DEMOCRAZIA OSCURATA: TIRANO GIÙ ANCHE IL PARLAMENTO ADESSO? – TG #Byoblu24 (Youtube poi ci ripensa)

Per la legge italiana è indiscutibile il diritto di esprimere la propria opinione, specie se si gode dell’immunità come un deputato o un senatore nell’esercizio della sua funzione. Ma per una azienda straniera come YouTube l’intervento di un parlamentare in aula viola le norme della...

CHI SONO I GRUPPI CHE CONTROLLANO L’INFORMAZIONE – Pietro Ratto #Byoblu24

Quali sono i grandi gruppi che controllano l’informazione in Italia e nel mondo? Lo scopriamo insieme a Pietro Ratto, saggista e filosofo, che a #Byoblu24 racconta come nella storia le grandi famiglie e i potentati economico-finanziari hanno sempre cercato di fare cartello, monopolizzando...

NEWSGUARD: L’AZIENDA PRIVATA USA CHE DECIDE SULL’INFORMAZIONE NEL NOSTRO PAESE – Margherita Furlan #Byoblu24

Margherita Furlan e la redazione di PandoraTv sono con Claudio Messora nella battaglia per un'informazione vicina ai cittadini e non ai Masters of the Universe. NewsGuard, che ha dato il bollino rosso a Byoblu, è un'azienda privata statunitense: "alla politica questo sta bene?", si chiede...

IL NUOVO SCONTRO DI CIVILTÀ È SULL‘INFORMAZIONE E INIZIA ADESSO #Byoblu24

Che la caccia in rete ai giornalisti non allineati abbia inizio! Un articolo pubblicato su Repubblica riporta uno studio condotto da NewsGuard, un’azienda americana privata che censisce e analizza i siti di informazione di tutto il mondo stabilendone il grado di affidabilità. Su NewsGuard...

VIETATO CRITICARE CONTE E DI MAIO: PER FACEBOOK È ODIO ONLINE – Luca Marfé #Byoblu24

C'è chi predica bene e razzola male come Giuseppe Conte e Luigi Di Maio, che accolgono Silvia Romano, la ragazza rapita in Kenya nel 2018, fra baci e abbracci in barba alle misure di distanziamento stabilite proprio dal Governo. Contraddizione che Luca Marfé ha fatto notare con un post...

Top